Falso allarme bomba, tre ore di paura all’ospedale. Caccia all’uomo

Evacuate 150 persone per un zaino lanciato da una persona di 50/60 anni all’interno del centro unico di prenotazione gridando “lo faccio esplodere”. Intervento di un’ora degli artificieri: “Un ordigno senza esplosivo confezionato come una bomba”

Tre ore di paura all’ospedale di Saronno per un allarme bomba che non sembrava affatto un scherzo. Il pericolo è ormai passato, solo al termine dell’intervento degli artificieri si è tirato un sospiro di sollievo: quella che sembrava una bomba non conteneva alcun esplosivo.
LA DIRETTA DALL’OSPEDALE
Andiamo con ordine. Intorno alle 11.30 un uomo è stato visto con uno zaino attendere fuori dal centro unico di prenotazione. L’ufficio è posto all’ingresso dell’ospedale ed è il posto dove accedono tutti gli utenti per prenotare visite e ritirare esami. A un certo punto l’uomo, tra i 50 e i 60 anni, è entrato al Cup, dirigendosi direttamente in un ufficio amministrativo dove vi erano due impiegati, un uomo e una donna. Il 50enne aveva con sè lo zaino e lo ha fatto subito vedere al dipendente dell’ospedale. «Aveva il volto coperto un cappellino, occhiali a specchio e una mascherina come quelle che si usano per la chemioterapia – ha poi raccontato l’impiegato -. Ho visto che c’era dentro qualcosa di metallico e tanti fili. Ho cercato subito di allontanarlo dicendogli di andarsene».

Galleria fotografica

Allarme bomba a Saronno 2 4 di 10

L’uomo con lo zaino ha semplicemente detto “Lo faccio esplodere, lo faccio esplodere”, cercando di schiacciare qualcosa che teneva in mano. Alla fine ha lanciato lo zaino e se ne è andato, fuggendo a piedi fuori dall’ospedale. L’impiegato ha preso la borsa e ha cercato di allontanarla: «Era pesante e l’ho trascinata più lontano possibile dalle persone urlando di allontanarsi subito». «Abbiamo fatto uscire tutti di corsa – racconta la donna – e poi abbiamo chiamato i carabinieri».
Sul posto sono subito giunti i militari della Compagnia di Saronno, guidati dal capitano Giuseppe Regina, la polizia locale e i vigili del fuoco della città. In supporto anche la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza. Nell’attesa dell’arrivo degli artificieri tutta la zona è stata fatta evacuare per un perimetro di 50 metri. Oltre 150 persone sono state fatte uscire dagli uffici della palazzina, soprattutto personale amministrativo, mentre il padiglione sanitario di degenza con i pazienti ha continuato a operare senza interruzioni. Intorno alle 13.30 sono arrivati gli artificieri da Milano che si sono subito messi all’opera sullo zaino.

Per circa un’ora e un quarto le forze dell’ordine hanno tenuto in sicurezza le persone, evitando che chiunque potesse varcare l’area di sicurezza. Intorno alle 14.50, il lavoro degli artificieri era terminato. «Si trattava di un’ordigno composto da una batteria da moto da cui spuntavano dei cavi elettrici, ma non c’era alcun esplosivo all’interno – ha poi spiegato il tenente colonnello dei carabinieri di Varese, Loris Baldassarre –. Era costruito come se sembrasse una bomba, ma non c’è mai stato un vero pericolo. Gli artificieri hanno fatto il loro lavoro e scoperto che non sarebbe potuto esplodere. Ora lo zaino e l’ordigno saranno mandati al Ris di Parma per gli esami».
La situazione in ospedale è tornata alla normalità intorno alle 15.30, quando anche il Cup ha ripreso le sue funzioni. «Al momento non abbiamo avuto paura – raccontano i due impiegati che hanno vissuto quei momenti -. È venuta fuori dopo e siamo ancora scossi. È stato davvero brutto». Ora i carabinieri sono alla caccia dell’uomo che ha procurato l’allarme, anche per capire cosa lo abbia spinto a compiere un gesto del genere, per cui, fino ad ora non c’è alcuna motivazione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Maggio 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Allarme bomba a Saronno 2 4 di 10

Galleria fotografica

Allarme bomba all'ospedale di Saronno 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.