Caro Raffaele, non abbatterti e continua così!

Un commento dell'assessore di Varese Stefano Clerici

Mi rendo conto che parlare di queste cose in un momento delicato come quello che stiamo vivendo sia pericoloso: qualunque cosa un politico dica, è sbagliata. 

Conosco bene Raffaele e la sua storia politica e professionale: prima di diventare assessore è stato dirigente, ergo guadagnava più di adesso. 
Il problema che lui pone, al di là delle cifre, è serio. 
Chi fa, come lui, politica seria 24 ore al giorno, senza tregua, dà tutto e di più per il suo lavoro e per il suo territorio. 
Pur non essendo del gruppo di Raffaele, so come lavora e vedo e sento la passione e l’impegno che profonde per il territorio lombardo e la sua gente. 
Ora che questo governo con un colpo da maestro è riuscito a distruggere la politica e sta facendo credere che i problemi del paese siano le province e gli enti locali in genere (ma che con una sconvolgente nonchalance ha destinato miliardi di euro a banche ed assicurazioni, spacciando queste operazioni come necessarie per la salvezza e la crescita dell’Italia), il rischio è quello di buttare bia il bambino con l’acqua sporca.
Comprendo che la tentazione sia forte, ma per ogni Fiorito (o Lusi o Belsito) ci sono 10 bravi amministratori che danno l’anima per rappresentare al meglio i cittadini che li hanno eletti. 
Voglio dirvi solo che Raffaele è uno di questi. 
Molti di voi scrivono commenti provocatori e negativi senza nemmeno conoscere lui e la sua azione amministrativa. Mi permetto di dirvi di guardare altrove. 
Caro Raffaele, non abbatterti e continua così!

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.