Imparare a navigare in rete, in modo sicuro

Sabato alle Scuderie Martignoni la presentazione del progetto "Skipper_N@vigando", promosso dall'associazione Percorsi senza età e rivolta in particolare ai genitori

Ritorna anche quest’anno, nell’ambito della Rassegna Duemilalibri, la conferenza intitolata “Skipper_N@vigando – Insieme nella rete senza paura” che si terrà sabato 13 ottobre alle ore 17 nella sala delle ex-Scuderie Martignoni, in via Venegoni (incrocio via Albricci-via XX Settembre). 
La conferenza è organizzata dall’Associazione di Solidarietà Famigliare gallaratese Percorsi Senza Età, da sempre impegnata ad offrire alle famiglie del territorio percorsi formativi di grande valore educativo, con un approccio ludico ricreativo ed una modalità pratica e laboratoriale.
Il progetto “Skipper_N@vigando "nasce da una sperimentazione realizzata, grazie ad un contributo di Regione Lombardia e Asl di Varese nell’anno 2010-2011 denominata “1,2,3… FACEBOOK”.  Dopo il successo della scorsa edizione saranno riproposte le tematiche riguardanti le opportunità e i rischi del web e dei social network.                                 

Consapevoli dell’importanza del ruolo educativo che i genitori devono continuare ad esercitare sui propri figli ma anche dell’importanza della collaborazione tra famiglia e scuola, il progetto viene proposto ai genitori attraverso ed in collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado, in un’ottica di prevenzione che l’associazione sostiene fortemente.
Il percorso sperimentale, offerto dall’associazione "Percorsi senza Età" alle scuole Primarie e Scuole Secondarie di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo "Cardano-Lega" di Gallarate, ha visto coinvolti – in due differenti percorsi ‘a misura’ – studenti delle classi 4° e 5° della Scuola Primaria “C. Battisti” di Arnate e studenti delle tre classi delle Scuole Secondarie di Primo Grado di Arnate e Madonna in Campagna.
 Da questa sperimentazione, i progettisti del percorso (il Presidente Sabrina Bosello e la pedagogista partner Dott.ssa Beatrice Masci) hanno potuto constatare la conferma del bisogno assoluto e impellente dei genitori di colmare il gap generazionale in una tematica – quella dei nuovi media – che li vede “tecnicamente” un po’ svantaggiati rispetto ai propri figli, i cosiddetti “nativi digitali”.
Tecnici informatici ed esperti pedagogisti lavoreranno in totale sintonia per condurre laboratori pratici di formazione per genitori e figli, attraverso cui potranno rinsaldare la propria relazione, uniti e solidali in un uso consapevole e corretto dei nuovi strumenti di comunicazione virtuale. 
Il percorso sarà presentato nell’imminente conferenza dove interverranno rappresentanti di importanti enti impegnati nella tutela dei minori nel settore dei nuovi media: Polizia di Stato – Polizia Postale e delle Comunicazioni, Ministero dell’Interno, Save The Children, tecnici in collaborazione con Microsoft, Google e Symantec Italia.
Un’occasione formativa da non perdere per genitori, insegnanti, dirigenti e studenti e tutti coloro responsabili dell’educazione e della tutela dei minori.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.