Busto va a Pesaro, Villa aspetta Conegliano

Sabato alle 20.30 anticipo di campionato per la Unendo Yamamay, alla prima di tre trasferte consecutiva. Domenica alle 18 l’Asystel MC-Carnaghi difende il primato contro l’ex Calloni

Qualche giorno di relativo riposo ed è già tempo di rituffarsi nella pallavolo giocata per Unendo Yamamay e Asystel MC-Carnaghi. Un ciclo terribile, in particolare, quello che aspetta le bustocche: tre trasferte consecutive, includendo anche quella di martedì 13 a Mulhouse per la Champions League. Per questo motivo le campionesse d’Italia hanno chiesto e ottenuto di poter spostare a sabato 10 novembre alle 20.30 la sfida sul campo della Kgs Pesaro; non ci sarà, però, la diretta televisiva, riservata all’altro anticipo tra Bergamo e Urbino. Villa Cortese difende invece il suo primo posto solitario davanti al pubblico amico: domenica alle 18 al PalaBorsani arriva l’Imoco Conegliano, squadra rivelazione di questo inizio di stagione, in cui milita anche l’ex cortesina Raffaella Calloni.

QUI BUSTO – Più tempo in pullman che sul campo: non sarà proprio un toccasana la settimana che sta per arrivare per la Unendo Yamamay, ma è meglio far buon viso a cattivo gioco perché di impegni ravvicinati ce ne saranno ancora tanti in futuro. Certo, in questo caso il calendario è particolarmente beffardo: due trasferte nelle Marche (Pesaro e Urbino) inframmezzate da una in Francia, insomma quasi 2400 km nel giro di otto giorni. Mastica amaro Parisi, che avrebbe bisogno di più tempo per recuperare appieno tutti i suoi gioielli; in questo senso gli ultimi giorni di lavoro in palestra sono stati però produttivi, e in campo si è rivista anche Juliann Faucette, anche se il suo impiego per la gara di sabato resta improbabile. Vietato, ovviamente, prendere sottogamba la Kgs (fa ancora impressione non chiamarla Scavolini), squadra che ha colpito favorevolmente gli osservatori nelle prime tre giornate; almeno dal punto di vista del gioco, visto che i punti in classifica della formazione di Pistola sono rimasti i 2 arrivati all’esordio contro Modena. Da tenere d’occhio l’opposto Moreno Pino, che non sta facendo rimpiangere Ortolani, e le due centrali: l’americana Gibbemeyer e la giovanissima Chirichella, appena uscita dal Club Italia e già protagonista in A1. Più in difficoltà, invece, le due bande Tirozzi e Muresan: per vincere la Yama dovrà lavorare al meglio sul muro (contro Piacenza le marchigiane ne hanno incassati ben 14).

Kgs Robursport Pesaro-Unendo Yamamay Busto Arsizio
Pesaro: 1 Moreno Pino, 3 Valpiani, 5 Gibbemeyer, 7 De Gennaro (L), 8 Lestini, 9 Manzano, 10 Chirichella, 12 Dekani, 13 Signorile, 16 Tirozzi, 17 Muresan. All. Pistola.
Busto A.: 1 Faucette, 3 Lloyd, 4 Brinker, 6 Leonardi (L), 7 Marcon, 8 Bauer, 10 Kozuch, 11 Lombardo, 13 Arrighetti, 14 Caracuta, 17 Pisani, 18 Bisconti. All. Parisi.
Arbitri: Francesco Piersanti e Francesco Puletti.

QUI VILLA – Ricominciare da prime in classifica, anche se dopo sole tre giornate, fa sempre bene al morale, e in settimana si è respirato un clima disteso al PalaBorsani in vista della sfida che domenica opporrà l’Asystel MC-Carnaghi a una delle squadre più in forma del momento. L’Imoco Conegliano, diversa in tutto (sede di gioco compresa) dalla società che l’anno scorso si ritirò a gennaio lasciando il campionato orfano di una squadra, ha già all’attivo sei punti, tra l’altro tutti ottenuti in trasferta a Urbino e Bologna; l’unica sconfitta è arrivata in casa contro Modena. C’è grande attesa nell’ambiente di Villa per il ritorno da avversaria di Raffaella Calloni (nella foto), che pur avendo vestito la maglia biancoblu per un solo anno ha lasciato il segno, per simpatia e grinta, nei cuori dei tifosi. Per le tante ex novaresi della MC-Carnaghi ci saranno però altre due vecchie conoscenze da ritrovare, visto che tra le “pantere” giocano anche Letizia Camera e Cristina Barcellini, entrambe all’Asystel fino alla scorsa stagione. E proprio Barcellini è fino a questo momento il punto di riferimento della squadra: miglior attaccante, miglior ricevitrice e miglior battitrice delle venete. Occhio però anche alla bulgara Nikolova e in generale alla ricezione, una delle più efficaci del campionato. Per quanto riguarda Villa, Klineman è a disposizione ma Caprara potrebbe ancora preferirle Viganò; la solita staffetta al centro dovrebbe invece premiare la coppia Veljkovic-Garzaro.

Asystel MC-Carnaghi Villa Cortese-Imoco Conegliano
Villa C.: 1 Malagurski, 2 Viganò, 3 Mojica, 5 Klineman, 7 Folie, 9 Veljkovic, 12 Garzaro, 13 Barun, 14 Bosetti, 15 Parrocchiale (L), 17 Rondon, 18 Sylla. All. Caprara.
Conegliano: 2 Agostinetto, 5 Maruotti, 6 Fiorin, 7 Daminato (L), 8 Efimienko, 9 Camera, 10 Zanotto, 12 Rossetto (L), 13 Calloni, 14 Nikolova, 15 Crozzolin, 16 Barcellini. All. Gaspari.
Arbitri: Marco Braico e Giuliano Venturi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.