Malnate è la “Città dei bambini”

Nel corso del primo consiglio comunale dei ragazzi, l'Unicef ha premiato il sindaco Astuti con il riconoscimento di "Città amica dei bambini". Malnate è l'unica città ad aver ricevuto questo premio

Malnate è la prima città “Amica dei bambini”. Nel corso del primo consiglio dei bambini, tenutosi nel tardo pomeriggio di martedì 20 novembre, la delegata provinciale dell’Unicef Elda Garatti, ha premiato il sindaco malnate Samuele Astuti, in rappresentanza della cittadinanza, dando a Malnate il titolo di “Città amica dei bambini”. Un vero e proprio riconoscimento, dato che in Italia è il primo comune a ricevere questa onoreficenza.

«Siamo molto felici di questo premio – spiega il sindaco Astuti – e soprattutto di riceverlo in questo momento, dove il progetto della “Città a prova di bambino” è salpato e sta muovendo i primi passi. Il fatto che Unicef sostenga il nostro lavoro e il nostro impegno è senza dubbio un motivo di orgoglio, ma per noi è anche una grandissima responsabilità e se fino ad oggi abbiamo dato il cento per cento, d’ora in poi dovremo dare il centoventi per cento». 
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.