Aerei in decollo, i dati raccolti a Moriggia e Crenna

Un anno fa il Comune aveva chiesto rilevazioni sui livelli di rumore, affidate all'Agenzia Regionale Protezione Ambiente. I dati sono contrastanti e verranno presentati anche in assemblee nei rioni

Sono stati presentati in consiglio comunale i risultati dello studio sul rumore degli aerei  che sorvolano i quartieri gallaratesi di Crenna e Moriggia: in media il rumore è sotto la soglia massima consentita, ma sono stati registrati picchi significativi su alcuni decolli, oltre il livello massimo.
A presentare i risultati in consiglio comunale è stata Cinzia Colombo, assessora all’ecologia: i rilevamenti sono stati affidati a luglio all’Agenzia Regionale Protezione Ambiente (Arpa), i rilevamenti sono stati fatti ad ottobre, perchè nel frattempo l’Arpa ha "mappato" tutti i voli acquisendo anche documentazione dalla Sea, il gestore dell’aeroporto di Malpensa: «È stato isolato il rumore degli aerei e interfacciando i dati con i radar di tutti i sorvoli sui due quartieri si è arrivati a individuare con assoluta precisione il rumore dovuto agli aerei». A Crenna sono stati registrati in fascia diurna 379 aerei  settimanali, più 13 notturni. Numeri maggiori a Moriggia: in settimana 811 aerei, più di 100 al giorno, il 65 per cento rilevati da punto di vista acustico. Fin qui i voli diurni. Poi ci sono quelli notturni: ne sono stati rilevati 54, con notti in cui passano anche 13 aerei (l’81,5 per cento viene registrata dalle centraline acustiche).

Questi i numeri assoluti. Ma il rumore? Il limite massimo di legge è calcolato su una media oraria, che deve essere contenuta entro 60 decibel: «Arpa – ha detto ancora Cinzia Colombo in consiglio comunale – sottolinea che certamente si rispetta limite di 60 decibel, ma bisogna fare una valutazione più precisa rispetto alla media oraria: ogni volta che un aereo passa si supera limite di 60 decibel e spesso anche quello dei 70. A Crenna ci sono giornate in cui il limite viene superato più di dieci volte, a Moriggia (nella foto: la strada centrale del quartiere) in misura anche maggiore. Anche di notte si supera limite, spesso anche 70». Che – tanto per dare un riferimnto empirico – significa un livello di rumore simile a quello che si percepisce in un locale pubblico affollato.
«E gli effetti sulla salute sono anche con rumore acuto e per eventi acustici, anche se non costantemente presenti durante la giornata». L’effetto sulla salute dell’esposizione continua al rumore è comprovato da vari studi scientifici, collegato all’aumento dell’ipertensione.
 
Per ora il rilevamento si ferma qui: dato medio dentro nei limiti, anche se con punte di rumore al passaggio dei jet. Un dato che – restando sotto la soglia oraria di 60 decibel – non consente al Comune avere voce in capitolo sulla definizione delle rotte di decollo, a differenza degli altri Comuni direttamente confinanti con Malpensa o comunque vicini alle rotte (come ad esempio Golasecca). L’assessora Colombo ha dato disponibilità ad approfondire la questione in commissione ecologia, se sarà convocata.  La rappresentante dell’amministrazione comunale ha anche annunciato l’intenzione «di presentare i dati nei quartieri interessati», una richiesta che era venuta proprio nelle prime assemblee aperte (oltre che da residenti di Crenna e Moriggia, anche da alcuni abitanti di Cedrate). «Riteniamo che i cittadini interessati abbiano diritto di conoscere i dati ottenuti».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.