“Come sede del Pdl basta quella provinciale”

Il coordinatore cittadino Paolo Strano risponde alla proposta Silighini di aprire una sede nei locali gruppo dei Promotori della Libertà

«No, grazie. Non abbiamo bisogno dei locali di via Ferrari che il signor Luciano Silighini Garagnani vorrebbe mettere a disposizione del Pdl di Saronno». Il coordinatore cittadino del Popolo delle Libertà, Paolo Strano, risponde alla proposta di Luciano Silighini Garagnani, presidente lombardo dei Promotori della Libertà, di aprire una sede a Saronno del Pdl nei nuovi locali del suo gruppo.
«Non vorrei che questa proposta di Silighini, che io non ho mai visto sul territorio e non conosco, nascesse dal problema che la sede del suo Gruppo non la frequenta nessuno e lui la vorrebbe riempire – prosegue Strano -. In tempi di crisi, con molti cittadini che non riescono ad arrivare alla fine del mese e non hanno i soldi per pagare l’affitto ci sembrava uno spreco tenere aperta una sede a Saronno avendo a disposizione quella provinciale, a Varese, che per le esigenze del territorio è più che sufficiente. Dunque abbiamo fatto una scelta di spending review che volesse lanciare un segnale ai cittadini: ovvero la politica, con i fatti, vuole dimagrire e non sperpera denaro pubblico».
«Al contrario di quanto afferma Silighini – aggiunge Strano – io non ho mai ricevuto sue mail né tanto meno messaggi che accennassero a questa offerta. Non escludo che possa avermi fatto una telefonata, ma in genere non rispondo a numeri sconosciuti. Se proprio ci teneva, poteva inviarmi un sms, presentandosi, e chiedendo un incontro».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.