Entro fine mese abbattute le vecchie case popolari

Raggiunto l’accordo tra Aler e l’ultimo inquilino che resisteva da anni. Sul terreno sorgerà una nuova palazzina “popolare” da 18 appartamenti. Il sindaco: “Salvato il contributo regionale da 1,9 milioni di euro”

Saranno demoliti entro fine gennaio i grandi e vecchi alloggi popolari di via Broggi. L’ordinanza di demolizione verrà stesa nelle prossime ore dal sindaco Laura Cavalotti dopo il raggiungimento dell’accordo tra la proprietà di Aler e l’ultimo inquilino che non voleva lasciare il suo appartamento. (nella foto: lo stato in cui si trovavano anni fa gli appartamenti popolari dove vivevano le famiglie)

Si tratta di una vicenda che ormai andava avanti da diversi anni con Aler, proprietaria dei due grandi edifici, che aveva ottenuto un finanziamento regionale di 1,9 milioni di euro per la ricostruzione degli stessi. Negli anni l’amministrazione comunale ha cercato un’altra collocazione per la ricostruzione, ma in due diversi luoghi è stato impossibile procedere con il progetto. L’amministrazione guidata dalla Cavalotti ha quindi cercato l’accordo per la ricostruzione proprio in via Broggi: «L’obiettivo era non perdere il finanziamento regionale – spiega il primo cittadino -. Ad aspettare ancora non si sarebbe più potuto costruire e ci sarebbero solo rimasti questi edifici vuoti».

Negli ultimi anni c’è inoltre stata la resistenza dell’ultimo inquilino proprietario di un appartamento. Non voleva abbandonare la casa. L’amministrazione è intervenuta nella mediazione tra Aler e l’inquilino, arrivando a dicembre a un accordo tra i due, prima che il comune emettesse una nuova ordinanza di sgombero. «Abbiamo così salvato il contributo che altrimenti sarebbe andato perso – prosegue la Cavalotti -. Ora si costruirà una palazzina con 18 appartamenti di edilizia popolare. Nelle prossime ore emetterò l’ordinanza di demolizione dei due immobili, per motivi di sicurezza, che saranno abbattuti entro fine gennaio».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.