Incontro con le opere di Giovanni Orelli

L’incontro intende essere un’occasione per ripercorrere insieme allo scrittore e critico Pietro De Marchi l’opera di Giovanni Orelli. L'appuntamento è per

Lunedì 14 gennaio 2013 alle 20.45 in apertura della settimana dedicata alla rappresentazione della prima assoluta dell’adattamento teatrale del romanzo “L’anno della valanga”, in scena da giovedì 17 a sabato 19, il Teatro Sociale Bellinzona, produttore dello spettacolo, propone in collaborazione con le Edizioni Casagrande un incontro con l’autore Giovanni Orelli. L’incontro intende essere un’occasione per ripercorrere insieme allo scrittore e critico Pietro De Marchi l’opera di Giovanni Orelli che, nato a Bedretto nel 1928, già docente al Liceo di Lugano dove risiede e deputato al Gran Consiglio ticinese, ha debuttato in ambito letterario proprio con “L’anno della valanga” (1965) ottenendo il Premio Veillon, seguito nel 1972 dal primo Premio Schiller per “La festa del ringraziamento”. Per l’insieme della sua
opera Giovanni Orelli ha ricevuto il Premio Gottfried Keller (1997) e il Gran Premio Schiller (2012).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.