Pro Patria: 1-1 nel fango di Rimini

Serafini su rigore raddrizza una gara iniziata male per i tigrotti, che perdono terreno in classifica; Castiglione e Savona vincono e allungano in testa

Pareggio in rimonta per la Pro Patria a Rimini, su un campo difficile per la forte pioggia caduta sul terreno di gioco del “Romeo Neri”, reso giù in precarie condizioni dalla neve scesa in settimana. Dopo il vantaggio nel primo tempo siglato da Zanigni per i padroni di casa, la Pro ha reagito nella ripresa, trovando il pari al 43’ con Serafini, che si è procurato e ha realizzato un calcio di rigore fondamentale per la classifica. Le dirette avversarie della Pro, di fatti, hanno vinto e hanno preso un po’ di margine dalla squadra di Firicano. Il Savona ha superato in rimonta il Renate nel finale, mentre il Castiglione continua a guidare la graduatoria grazie al successo ottenuto oggi per 2-1 sul campo della Giacomense.
 
FISCHIO D’INIZIO – La Pro Patria scende in campo a Rimini consapevole di dover vincere per non perdere il passo da Castiglione e Savona. Mister Aldo Firicano recupera dalla squalifica Bonfanti, Polverini e Calzi, ma il primo lo lascia in panchina preferendogli Andreoni. Sono titolari invece Polverini, al centro della difesa al fianco di Nossa, e Calzi, mediano affiancato da Bruccini e Viviani. In attacco, senza lo squalificato Cozzolino, Giannone si riprende la maglia numero 10 giocando alle spalle di Serafini e Falomi. Campo in condizioni al limite della praticabilità: la neve caduta in settimana si è mischiata all’acqua scesa nel weekend creando un mix fangoso sul terreno del “Romeo Neri”.
 
IL PRIMO TEMPO – Le due formazioni ci mettono qualche minuto per cercare l’affondo nella difesa avversaria, anche perché ai giocatori serve qualche minuto per trovare il giusto equilibrio in campo. Dopo che la prima metà del primo tempo passa senza occasioni, al 23’ Taddei è autore del primo tiro pericoloso del match, ma il suo diagonale sbatte sul palo. La Pro non è nella sua giornata migliore e al 32’ Zanigni porta in vantaggio i romagnoli, raccogliendo un passaggio calibrato di Taddei e battendo Sala dal limite dell’area con il destro. La Pro, subito lo svantaggio, cerca il pari, ma al 39’ su Viviani, giocatore più pericoloso tra i tigrotti nel primo tempo, è bravo Scotti a rispondere con una bella parata. Termina il primo tempo con il Rimini in vantaggio e la Pro che sembra non brillare.
 
LA RIPRESA – Nel secondo tempo la Pro Patria entra in campo con un’altra verve e si vede già al 4’, quando Falomi di testa manda alto di poco. Al 12’ è Bruccini a chiamare alla deviazione in angolo Scotti, mentre al 18’ Giannone viene murato sul più bello dalla difesa di casa. La Pro attacca a testa bassa, ma il Rimini sembra poter reggere, fino al 41’, quando Serafini viene atterrato in area da Vittori, poi espulso dall’arbitro. Il capitano dal dischetto non sbaglia e regala ai suoi il pari. Nel finale la squadra di Firicano cerca addirittura il gol vittoria nei 5’ di recupero concessi, ma il Rimini si difende strenuamente e porta a casa un 1-1 che accontenta più i romagnoli che i bustocchi.
 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.