Inaugurata la Casa dell’Acqua

Il servizio per i cittadini sarà gratuito fino al 4 marzo. Un erogatore di acqua natruale e frizzante, per ridurre la produzione di rifiuti e consumare prodotti a km 0

Galleria fotografica

La Casa dell'Acqua a Inarzo 4 di 11

Un servizio per i cittadini e per l’intera comunità. Un modo intelligente per spendere meno, ridurre la produzione di rifiuti, limitare il trasporto su strada e quindi rendere felice il portafoglio e l’ambiente. È stata inaugurata questo pomeriggio, domenica 17 febbraio, a Inarzo la Casa dell’Acqua, la prima delle sei finanziate dalla Provincia di Varese. L’impianto ha un erogatore di acqua naturale e frizzante e per due settimane il servizio sarà gratuito per permettere ai cittadini di verificare la qualità del prodotto e del servizio. A partire dal 4 marzo si potrà utilizzare il servizio a pagamento richiedendo la carta servizi al Comune, sia per i residenti che non residenti.

Il solo impianto è costato 13.200 euro, mentre le predisposizioni impiantistiche, gli allacciamenti, scavi e opere murarie sono costati circa 7.300 euro. Grazie alla partecipazione del Comune ad un bando della Provincia  ha ottenuto un finanziamento di 10.250 euro, pari alla metà del costo.

«L’obbiettivo è quello di avere un numero di utenti ampio per abbassare i costi di produzione e mantenere bassi i prezzi per i cittadini», ha spiegato il Sindaco di Inarzo, Mauro Montagna, che ha inaugurato il servizio insieme a Luca Marsico, Assessore all’ambiente della Provincia di Varese, e  Don Emilio, che ha benedetto lo stabile.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Febbraio 2013
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La Casa dell'Acqua a Inarzo 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.