Pd: in corsa Astuti, Battistini e Carignola

Oggi le candidature alla segreteria provinciale, l'otto dicembre le primarie per il segretario nazionale

Il congresso del Pd è partito, ed entro questa sera, venerdì 11 ottobre, alle 20, saranno presentati i nomi dei candidati alla segreteria provinciale, secondo il percorso fissato dalla direzione nazionale, che porterà all’elezione del segretario. A Varese sono tre i nomi che si contenderanno la guida partito. Luca Carignola, Sara Battistini, Samuele Astuti.

Nei giorni scorsi le componenti del partito hanno discusso in vista di un accordo per un candidato unitario, ma alla fine è stata preferita una competizione a viso aperto. Carignola, ex capogruppo del Pd a Tradate, è il responsabile dell’area giustizia del partito. Avvocato, 38 anni, era stato candidato sindaco nel suo comune. E’ un nome gradito all’area che fa capo a Bersani e Gianni Cuperlo, anche se ha affermato di non voler legare la propria candidatura sul territorio a una cordata nazionale. Samuele Astuti è il principale competitor. Sindaco di Malnate, 38 anni, ricercatori universitario, è stato uno degli animatori della campagna di Matteo Renzi alle primarie del centrosinistra dello scorso anno, ed è il nome su cui puntano i sostenitori del sindaco di Firenze. Ma c’è anche una terza opzione, il gruppo che sostiene Giusepe Civati, il candidato che rappresenta l‘area di sinistra e movimentista del partito, vorrebbe come segretario provinciale la saronnese Sara Battistini, 42 anni, consigliere comunale del Pd, titolare di una impresa di ristorazione biologica.

SCONTRI O ACCORDI IL PD AL BIVIO

(nella foto in ordine, Astuti, Carignola, Battistini)
Il vero match dovrebbe essere tra renziani e bersaniani,
per usare una categoria che forse è già invecchiata. Se a livello nazionale la candidatura Renzi è infatti favorita, sui territori contano ancora le personalità storiche del partito. A Varese, i due leader sono Alessandro Alfieri, capogruppo in regione e segretario regionale reggente, che sostiene Astuti, e il deputato Daniele Marantelli, storicamente il leader locale. Negli ultimi mesi, gli equilibri interni sul territorio sono stati messi in discussone dalla nascita di un gruppo di militanti locali che con l’iniziativa “Buongiorno Varese” voleva sovvertire i vecchi equilibri, ma le logiche nazionali potrebbero prevalere e favorire invece accordi interni tra le componenti.

I tempi per i congressi provinciali sono piuttosto stretti:
11 ottobre termine per la presentazione delle candidature alla carica di segretario provinciale e 26 e 27 ottobre congressi di circolo e congressi provinciali ai quali potranno votare solo gli iscritti al Pd, con possibilità di tesserarsi sul posto il giorno stesso. L’8 dicembre sono invece in programma le primarie – aperte a tutti – per l’elezione del segretario nazionale.

Si terrà invece dopo l’elezione del nuovo segretario del partito
il congresso regionale e non sarà necessario essere iscritti al partito per partecipare. La consultazione dovrà avvenire "non oltre il 31 marzo 2014". Quella di fare il congresso regionale in un secondo momento è stata una scelta politica, per distinguere le dinamiche nazionali da quelle regionali.  

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.