Pavoletti, che disastro

L'attaccante divora due gol, causa un rigore e si fa ammonire per proteste. Neto ritrova la gioia del gol, Bressan ancora decisivo

BRESSAN 7 – Un volo d’angelo nel primo tempo, un rigore parato da campione nella ripresa. Grazie a lui il Varese esce indenne dal match. 

FIAMOZZI 5 – Partita con spunti e interventi buoni ma poca proposizione e qualche dormita. Poi causa il secondo rigore che gli vale anche il rosso e termina mestamente il suo match.

REA 5,5 – Tante, troppe sbavature per un giocatore del suo carisma e della sua esperienza. Fa anche cose positive, però gli errori spiccano di più.

ELY 6 – Qualche colpo in canna rimane anche al giovane brasiliano che però nel complesso se la cava, con anche alcune chiusure importanti.

LAZAAR 6 – Prova sufficiente e nulla più: ci sarebbe piaciuto vederlo più intraprendente e invece, dopo un discreto avvio, si adegua al tran tran della partita.
(Franco 5,5 – Si presenta con un paio di errori, e non è neppure troppo giusto il tiro cross su cui Calderoni regala a Bjelanovic la palla del pareggio).

FALCONE 6 (nella foto) – Esordio a sorpresa, mostra vivacità e intraprendenza e costringe i difensori a parecchi falli quando può ripartire in velocità. Prova macchiata dal dribbling subito da Zampano in occasione dell’1-1, ma ci sembra ingiusto punirlo con un votaccio.
(Forte 6 – Mette in campo freschezza, costringe Jiday al secondo giallo).

ZECCHIN 6,5 – Domina il primo tempo con passaggi filtranti e precisi per i compagni e con due bei tentativi da fuori. Poi cala quando ci sarebbe bisogno di un interditore in mezzo, e non riesce a calibrare verso la porta due punizioni invitanti. Però qualità e corsa non mancano mai.

CORTI 6 – Anch’egli molto bene nella prima parte di gara, però poi la fatica si fa sentire e il suo apporto alla causa scema un po’.

CALIL 5,5 – Mezzo punto in più perché dopo il 2-2 ferma con il corpo una pericolosa bordata di Scozzarella diretta in porta. Però non riesce quasi mai a mettere la sua qualità al servizio della squadra. Insipido.

PAVOLETTI 5 – L’uomo che ha spesso portato in spalla il Varese, questa volta lo affossa per ben quattro volte. Due errori gravi sotto porta (il secondo in particolare: azione pulita, valeva un 2-0 pesante), il fallo di mano che vale il primo rigore, la protesta veemente che gli costa il giallo e la squalifica per Bari. Fosse un altro, gli toglieremmo un mezzo punto ulteriore.

NETO PEREIRA 6,5 – Delizia i bimbi con un colpo di tacco al volo, fa festeggiare tutta Masnago con il primo gol stagionale. Poi non riesce a incidere in altre occasioni, ma la sua parte l’ha fatta.
(Bjelanovic 6 – Dopo tanti ingressi nefasti, anche uno più che utile: c’è quando Calderoni fa un pasticcio e sigla il 2-2 conclusivo.)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 01 Novembre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.