La Ely Spa in crisi, a rischio i posti di lavoro

La società, attiva nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, sta attraversando un periodo di crisi e martedì prossimo i lavoratori incontreranno i sindacati per fare il punto della situazione. “Stiamo lavorando per salvaguardare tutti”, spiegano dalla società

Sarà una Pasqua amara quella che passeranno i lavoratori della Ely Spa di Solbiate Olona, una azienda attiva nel settore dell’energia rinnovabile ma che da qualche mese a questa parte non sta navigando in buone acque.
Martedì prossimo, 22 aprile, i 28 lavoratori attualmente impiegati nella sede centrale del gruppo a Solbiate – ma che con le varie sedi sparse per l’Italia raggiungono le 50 unità – incontreranno infatti i delegati sindacali della FIOM CGIL per fare il punto su quella che sarebbe una situazione molto delicata. L’azienda a inizio aprile avrebbe infatti già depositato una richiesta di concordato in bianco richiedendo parallelamente anche la cassa integrazione per i lavoratori. 

L’amministratore delegato della società, Massimiliano Cagelli, conferma che «il 9 aprile abbiamo presentato la domanda di concordato presso il tribunale di Busto per la tutela dei nostri creditori» e che le intenzioni della società sono quelle di «portare naturalmente a buon fine questa procedura». La Ely è a conoscenza dell’assemblea sindacale di martedì e «tutto il gruppo dirigenziale auspica un risultato positivo» perchè «noi vogliamo lavorare per salvaguardare il maggior numero di posti di lavoro». Proprio per questo motivo «è in itinere la procedura della cassa integrazione».


Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Aprile 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.