Openjobmetis, travolta da Milano nel “Trofeo Lombardia”

Varese schiantata fin dal primo quarto, va sotto di oltre 30 punti e alla fine chiude 85-60. Infortunio a Rautins. Domenica (ore 18) in campo contro Cremona

"Non capisco perché stiate giocando così". A un certo punto, con Varese doppiata nel punteggio, anche coach Gianmarco Pozzecco perde le staffe per via della batosta subita dai propri uomini nella seconda semifinale del Trofeo Lombardia di Desio. Alla fine saranno 25 i punti di distacco (85-60) che la Openjobmetis si becca dai campioni d’Italia dell’EA7 Milano, risultato quasi accettabile visto l’andamento di un match che ha visto Diawara e compagni sotto anche di oltre 30 lunghezze.
A Desio è una partita senza storia, perché la prima sirena suona con l’Olimpia già avanti 27-13 e con Varese che segna un punto in meno di quelli realizzati dal solo Brooks (14), acquisto che fa lustrare gli occhi ai tifosi milanesi. La Openjobmetis in attacco trova punti dal solo Diawara ma alla pausa lunga è sotto per un oceanico -28, con appena 24 punti segnati, undici dei quali del francese.
Milano tiene il piede sull’acceleratore anche nel terzo periodo – lì Pozzecco sbotta la frase riportata a inizio articolo – e poi si rilassa nel finale, quando Casella e Robinson aggiustano un po’ il risultato anche se Varese perde Rautins – nella foto – per infortunio (condizioni da verificare nelle prossime ore, si teme possa essere un guaio serio). Ma con questa, fanno quattro sconfitte in cinque partite, anche se ora si attende l’arrivo di Willie Deane che certamente accrescerà il livello della squadra. Domenica alle 18 si torna in campo contro Cremona, che ha ceduto con onore a Cantù nella semifinale numero uno.

PARLA IL POZ – "Se analizziamo i primi tre quarti abbiamo poco da essere contenti. Però secondo me nel basket di oggi basta poco per riuscire a fare meglio e così è avvenuto nell’ultimo periodo con un’intensità completamente diversa. Oggi sono preoccupato per le condizioni di Andy (Rautins, infortunato ndr); siamo un cantiere aperto e non abbiamo nessun background con dieci uomini che giocano per la prima volta insieme. Affrontare una squadra forte come Milano accentua i problemi; in questo momento le differenze sono nette, noi proveremo a colmarle da qui a inizio campionato".

EA7 Milano – Openjobmetis Varese 85-60 (27-13, 52-24; 74-36)

Milano: Gentile 6, Hackett 5, Cerella 2, Bartoli, Melli 6, Meacham, Ragland 5, Brooks 26, Moss 3, Kleiza 8, Gigli 10, Samuels 14. All. Banchi.
Varese: Rautins 3, Daniel 7, Casella 11, Robinson 9, Lepri ne, Diawara 22, Okoye, Callahan 4, Kangur 4, Affia ne, Balanzoni ne. All. Pozzecco.
Arbitri: Coffetti, Isimbaldi, Poletti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.