Raid Usa, bombardata la capitale del califfato

Oltre venti le vittime del bombardamento in Siria con jet militari e missili. Protesta della diplomazia russa

aereo guerraNella notte le prime agenzie hanno incominciato a battere le notizie dei raid dell’aviazione Usa contro le postazioni dell’Isis in Siria. Secondo le prime informazioni i bombardamenti – lanciati attraverso attacchia aerei e missili da crociera – avrebbero causatola orte di oltre 20 miliziani nei pressi della città di Raqqa, "capitale" del califfato.
I raid Usa contro le postazioni jihadiste sono stati avviati per prevenire "un imminente attacco contro gli Usa e gli interessi occidentali" pianificato da veterani di al Qaida, altresì conosciuti come il gruppo ‘Khorasan’. Lo riferisce il comando centrale americano (Centcom) citato dalla Bbc.
L’azione militare ha avuto risvolti dal punto di vista diplomatico: "L’avvio dei raid contro lo Stato Islamico in Siria richiede il fermo consenso del governo di Damasco" ha affermato il ministero degli esteri russo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.