Rifondazione: “Sbagliato cancellare il murales della resistenza”

Dura presa di posizione del circolo cittadini di Rifondazione Comunista contro l'amministrazione comunale che ha deciso di cancellare il disegno alle scuole

Il circolo di Sesto Calende di Rifondazione Comunista esprime la propria indignazione nei confronti di queste ennesima provocazione della giunta Colombo, rinnovata nei nomi ma evidentemente non nelle scelte politiche, nei confronti della Resistenza da cui è nata la Costituzione Repubblicana; provocazione ancora più grave visto il maldestro tentativo di Colombo di giustificare una scelta tutta politica dal sapore revisionista, con la necessità oggettiva di dare sistemazione alla scala di sicurezza della scuola media.
Noi abbiamo partecipato all’ iniziativa in difesa del murales delle scuole medie per ribadire con grande convinzione il ruolo essenziale che il movimento partigiano ha avuto nella nascita della Repubblica Italiana, fondata sul lavoro. Un ricordo che non solo vuota testimonianza, ma bensì una necessitò concreta per le nuove generazioni, se vogliamo che il mondo non debba più assistere ad orrori come quello della seconda guerra mondiale.
Per questo condanniamo senza appello la decisione di questa amministrazione di rimuovere da Sesto Calende la testimonianza concreta con cui i giovani della nostra città, anni fa, decisero di omaggiare quei loro coetanei che nel 1943, scelsero coraggiosamente di lottare e morire finché si giunse alla Liberazione ed al 25 Aprile, la data che questa giunta ha più volte dimostrato di voler indegnamente rimuovere dalle menti e dai cuori dei nostri concittadini.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.