Malpensa, Porraneo, Seprio e Mast: le minoranze interrogano la giunta

Doppio appuntamento con il consiglio comunale: nella seconda seduta di giovedì 27 novembre alle ore 20, undici fra mozioni e interrogazioni di Cardano Rinasce e Cardanoincomune

Come sostenere i livelli occupazionali di Malpensa? Quando verranno assegnate gli appartamenti di via Seprio? Quale sarà il futuro della scuola paritaria Porraneo? Quando è costato il Mast 2014? Sono solo alcune, ma le più rilevanti, questioni che le opposizioni intendono portare all’attenzione della giunta e della città di Cardano al Campo.
Lo faranno nella seduta del Consiglio comunale in programma giovedì 27 novembre alle 20. Una prima seduta, dedicata però ad altri temi (fra gli altri l’inceneritore Accam e una variazione di assestamento al Bilancio di previsione 2014), è in programma mercoledì 26 novembre alle 21. 
Alcuni dei temi che verranno trattati giovedì riguardano questioni spinose che si trascinano da ben prima delle elezioni di maggio 2014. Valter Tomasini e Giacomo Iametti di Cardano Rinasce presenteranno interrogazioni, ordini del giorno e mozioni sul sostegno ai livelli occupazionali di Malpensa (simile a quella presentata dal collega di Forza Italia a Gallarate Aldo Simeoni), sui costi della terza edizione del Malpensa Street Festival, sull’assegnazione degli appartamenti di via Seprio, sul futuro dell’inceneritore Accam, sulla chiusura dell’ufficio postale in via Primo Levi, sull’accordo commerciale TTIP, sulla panchine alla fermata del bus, sulla mobilità alternativa, sulla creazione di un’area recintata per i cani. «Cerchiamo davvero di dare un contributo costruttivo e propositivo – commenta Iametti -. Credo che questa serie di documenti dimostrano anche il nostro impegno nell’ascoltare le necessità dei cittadini».
Laura Clerici di Cardanoincomune firma invece l’interrogazione sul futuro della scuola paritaria Porraneo e sulla possibile rimodulazione dei contributi comunali (questione su cui la stessa maggioranza non avrebbe una visione comune). E’ invece a firma dell’assessore Franzioni la mozione per pronunciarsi contro i fatti del San Martino dopo l’atto vandalico alle spalle del santuario dei Caduti. 
Le sedute di mercoledì e giovedì sono le prime dopo quella molto tesa di inizio ottobre. In quell’occasione la maggioranza sembrava arrivata a una frattura insanabile dopo mesi di difficoltà. Il sindaco Bellora, come nel suo stile, e la sua giunta hanno continuano a lavorare in silenzio e senza ulteriore clamore. Il doppio appuntamento in Sala Pertini sarà anche l’occasione per capire come procede il cammino di Cardano Vive, il gruppo di maggioranza.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Novembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.