Il magnifico Open world jazz quartet a Villa Durini

Domenica 26 luglio (ore 21 e 15) la performance Fausto Beccalossi (Fisarmonica), Francesco D'Auria (percussioni), Claudio Farinone (chitarra) e Carlos "el tero" Buschini (Basso)

musica jazz

Domenica 26 luglio (ore 21 e 15), al Giardino di Villa Durini (municipio) di Gorla Minore, concerto dell’ Open World Jazz Quartet al secolo Fausto Beccalossi (Fisarmonica), Francesco D’Auria (percussioni), Claudio Farinone (chitarra) e Carlos “el tero” Buschini (Basso). Si tratta di musicisti di caratura eccezionale che hanno avuto esperienze e collaborazioni internazionali di grande prestigio e che ora fondono il loro universo artistico per dar vita a un nuovo progetto dove confluiscono elementi mediterranei, la tradizione classica, il percussionismo etnico, la liricità e la melodia tipicamente latina.

FAUSTO BECCALOSSI è una delle più significative figure contemporanee della fisarmonica jazz. Il musicista bresciano vanta una carriera internazionale, ed è attualmente considerato uno dei massimi specialisti del suo strumento. Noto per la sua decennale militanza a fianco di Al Di Meola…e già partner del chitarrista.

CLAUDIO FARINONE splendido concertista di estrazione classica che recentemente ha pubblicato un disco di ottimo successo dedicato alle musiche di Ralph Towner. Il suo armamento sonoro include anche la rara e particolare chitarra baritono dal suono davvero affascinante.

FRANCESCO D’AURIA è una delle figure più carismatiche dell’universo percussivo italiano. Un vero artista dei suoni che adotta e “fa parlare” strumenti particolari, spesso di sua invenzioni ed originali: è inoltre considerato uno dei princiopali interpreti dell’HANG strumento originalissimo e di rara suggestione.

CARLOS “el tero” BUSCHINI è contrabbassista argentino, residente in Italia, spesso protagonista di molti eventi targati JAZZaltro che hanno sempre conquistato la platea: coprotagonista con I Gaia Cuatro, Cordoba reunion ed ora del recente progetto Sans frontieres. Una delle punte di diamante della cultura musicale Argentina.

JAZZaltro è anche laboratorio e fucina per nuove idee e formazioni artistiche. In passato avevano già ospitato e singolarmente i quattro musicisti in circostanze e formazioni diverse. L’incontro che talora avviene quando si condivide lo stesso palcoscenico ha fatto balenare l’idea di costituire un nuovo progetto che ora ha preso forma.

INGRESSO: 8.00 euro
con Tessera JAZZaltro: GRATUITO
Studenti e soci Arci: 5.00 euro

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 luglio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore