L’appello dei comitati: “Spegniamo Accam in 3 anni”

Il comitato ecologico di Borsano torna a chiedere tempi certi per lo spegnimento dell'inceneritore: "Si riprenda un dialogo costruttivo"

accam apertura foto

Torna a chiedere tempi certi per lo spegnimento dei forni il Comitato ecologico inceneritore e ambiente di Borsano prendendo spunto da quello che sta succedendo a Trezzo. “Dal 6 Luglio verranno smaltiti nell’inceneritore di Trezzo ben 20000 tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania distribuiti nell’arco di 8 mesi -scrive in una nota il referente del comitato, Adriano Landoni-  nonostante la rete nazionale degli inceneritori contenuta nello sblocca Italia non e’ ancora in vigore”.

Il governo ha infatti deciso di spostare la gestione degli inceneritori italiani dal livello regionale a quello nazionale, realizzando una rete nella quale la spazzatura potrà girare liberamente tra le regioni. Una scelta rispetto alla quale Regione Lombardia si oppone ma che viene usata dal comitato per ricordare come “Accam di Borsano oggi non rientra nel piano perché essendo forse il peggiore come rendimento e’ stato classificato in D1 e non R1 come richiede la legge”, ricorda Landoni.

“Questa e’ la conferma che hanno fatto la scelta giusta i soci Accam che hanno votato per lo spegnimento del’inceneritore anziche’ il revamping con una spesa di 30 ml per passare in R1” si legge nella nota prima di lanciare un appello al nuovo presidente dell’inceneritore, Emilio Cremona: “Richiediamo al nuovo presidente Accam e a tutto il CDA di riaprire un dialogo costruttivo con Regione Lombardia per  lo spegnimento dell’inceneritore vecchio e inquinante entro 2 o 3 anni  nella ricerca di una soluzione che rispetti salute e ambiente”.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Luglio 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.