“Avete raccolto molte castagne? Ve le compriamo”

L'Associazione Castanicoltori lancia una bella iniziativa: acquista da privati i frutti raccolti sulle prealpi varesine e li rivende a prezzi calmierati. Fatevi avanti

Castagne!

Le castagne sono tornate, sono tante e sono buone. Ne avete raccolte qualche chilo e non sapete che cosa farne? Potete venderle all’Associazione Castanicoltori, un gruppo di soci che opera nei dintorni dei boschi di Brinzio, Orino e Castello Cabiaglio.

L’idea è davvero molto bella e ha più di un obiettivo: far girare l’economia locale, e vendere prodotti nostrani, a prezzi calmierati, a chi organizza castagnate dalle nostre parti.

Ecco come funziona: l’invito è rivolto a chiunque abbia raccolto castagne nei boschi delle nostre prealpi varesine. I frutti si possono portare al centro di raccolta del Villaggio Cagnola-Parco Campo dei Fiori, alla Rasa, che è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9 a mezzogiorno (oppure prendendo accordi telefonando al numero 333.7214095).

Le castagne verranno selezionate: dovranno avere una grandezza pari o superiore alla categoria utilizzata per le caldarroste. La consegna dovrà avvenire in contenitori puliti senza ricci e terra. Si compilerà una scheda e i frutti verrano pesati, messi in acqua per separare quelli buoni da quelli bucati) e poi calibrati. Le castagne sane verranno quindi ripesate e pagate. Il prezzo verrà stabilito di volta in volta sulla base di quello del mercato all’ingrosso.

“L’iniziativa non è stata ancora divulgata ma ci hanno già portato 450 chili di castagne, pronte per essere vendute – spiega Luca Colombo dell’associazione Castanicoltori – . Avevamo provato a lanciarla l’anno scorso ma c’erano poche castagne (colpa dell’insetto asiatico che negli ultimi anni aveva intaccato le nostre piante ndr), quest’anno invece la situazione è molto diversa. E la risposta è già molto buona.

Oltre a vendere i frutti dei nostri boschi in questo modo diamo una mano alle piccole associazioni che organizzano castagnate per raccogliere fondi, tipo asili o scuole, che non possono certo acquistare le castagne al supermercato, a 8 euro al chilo”

Fino a quando si potranno portare le castagne al consorzio? Fino a fine ottobre o al massimo entro la prima settimana di novembre – conferma il presidente dell’Associazione Castanicoltiori Massimo Piccinelli – poi la produzione calerà.

Quindi datevi da fare: andate nei boschi (rispettando le regole….): potrete guadagnare qualche euro e offrire prodotti di qualità.

di
Pubblicato il 13 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore