Tre favole di Natale al teatro Sociale

Spettacolo messo in scena da Educarte e dai ragazzi di "Attori in erba"

teatro sociale busto

Lui partirà dal Polo Nord, lei dal Polo Sud. La meta è la stessa, ma ancora non lo sanno. Gli eterni rivali delle feste di fine anno, Babbo Natale e la Befana, hanno un appuntamento a sorpresa. Scenario dell’incontro, in programma per il pomeriggio di domenica 13 dicembre, alle ore 16.30, è il ridotto «Luigi Pirandello», sala piccola del teatro Sociale di Busto Arsizio.

Dopo lo spettacolo «La vera storia di Fortunello», che lo scorso 6 dicembre ha visto Marina De Juli raccontare ai più piccoli la vita avventurosa ma dura degli attori, la sala di piazza Plebiscito propone, dunque, un altro appuntamento riservato ai bambini e alle loro famiglie: «Favole per Natale».

L’incontro, inserito nel cartellone della stagione cittadina «BA Teatro», è promosso dall’associazione culturale «Educarte» nell’ambito delle attività del corso «Attori in erba», un laboratorio di recitazione per bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado (dai 6 ai 13 anni), giunto al suo settimo anno di attività, che in questa edizione sta affrontando -attraverso il linguaggio teatrale, il canto, la danza e la scrittura creativa- argomenti quali la pace, l’amicizia e l’interculturalità.

Un breve e giocoso divertissement, con gli attori Gerry Franceschini e Noris Mariani, aprirà il pomeriggio di festa, raccontando al pubblico in sala i rapporti non proprio idilliaci tra Babbo Natale e la Befana, i due personaggi invitati al teatro Sociale di Busto Arsizio per presentare l’ultimo libro pubblicato dalla Giacomo Morandi editore di Cislago: «I racconti della slitta» (ISBN: 9788899621018; € 13,90).

«Tre storie come i tre doni dei Re Magi» compongono il volume, illustrato dai disegni in bianco e nero dalla giovanissima Lucia Gallo, grazie al quale i più piccoli -si legge nella scheda di presentazione- verranno trasportati «in fantastiche avventure, in emozioni inaspettate, in momenti felici e luminosi» che hanno per protagonisti renne, pacchetti colorati, gatti volanti e l’immancabile magia delle feste natalizie.

Ad aprire l’antologia è il racconto «La musica di Babbo Natale» di Sara Magnoli, neo-vincitrice del Premio Garfagnana in giallo con il suo e-book «Se un cadavere chiede di te» e firma di spicco della Giacomo Morandi editore per la quale ha scritto una serie di libri per ragazzi, illustrati da Tiziano Riverso, che hanno per protagonisti i simpatici detective Zac e Lalo. Da questa storia, nella quale Babbo Natale racconta in prima persona l’amore di un gruppo di giovani musicisti per le sette note e il loro sogno di suonare durante la Messa di mezzanotte, si passa al racconto «Kiku, piccola renna coraggiosa» della scrittrice bolognese Katia Brentani, responsabile editoriale della collana «I Quaderni del Loggione» di Damster edizioni.

Chiude l’antologia la favola «Silvestro, il gatto di Babbo Natale» di Annamaria Sigalotti, addetto stampa al teatro Sociale di Busto Arsizio e coordinatrice del corso «Attori in erba» di «Educarte», nel quale si racconta la storia di un simpatico micio volante che, con il suo arrivo, scombussolerà la tranquilla vita della cittadina lappone di Rovaniemi fino a diventare il più fidato aiutante di Rudolph, la renna dal naso rosso e luminoso.

L’ingresso è libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria del teatro Sociale di Busto Arsizio al numero 0331.679000 o all’indirizzo e-mail info@teatrosociale.it.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 11 dicembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore