“Davanti a un negozio chiuso denunciamo lo svuotamento del centro”

Una conferenza stampa nel pieno centro storico, davanti ad un negozio appena chiuso, la Casa del Disco. Questa è stata la scelta di Aime per denunciare lo svuotamento dei negozi del centro

Aime protesta in centro contro lo svuotamento dei negozi

Una conferenza stampa nel pieno centro storico di Varese, davanti ad un negozio appena chiuso, la Casa del Disco di piazza Podestà. Questa è stata la scelta di Aime per denunciare lo svuotamento qualitativo e quantitativo dei negozi del centro di Varese prima che sia troppo tardi.

Un incontro che ho visto in prima fila il presidente di Aime Armando de Falco, la vicepresidente Graziella Roncati, il consigliere Alessandro Milani, la consigliera Ivonne Rosa.

E che ha visto anche l’inaspettata presenza dell’assessore al commercio Sergio Ghiringhelli: che non previsto come parte integrante dell’incontro ma avuto modo di confrontarsi in diretta con i commercianti Aime, rappresentanti per lo più di negozi del centro.

«Ringrazio, e  senza retorica, la partecipazione dell’assessore – ha commentato il presidente Aime Armando de Falco – Perchè non è noatra intenzione puntare il dito verso qualcuno, ma esprimere una preoccupazione, prima che diventi realtà: che Varese si svuoti dei negozi più rappresentativi, e diventi una città progressivamente morta»

Una preoccupazione che il comune non condivide del tutto: «Varese non è morta: per negozi che chiudono ne aprono altri – ha commentato Ghiringhelli – solo questa settimana ho avuto sul tavolo 31 proposte per nuove aperture a Varese».

Certamente, i negozi del centro, per il loro valore anche sociale, meriterebbero una attenzione da parte delle istituzioni e della società «A volte basterebbe un riconoscimento, e nemmeno economico – ha sottolineato Graziella Roncati – Agevolazioni a chi si occupa di abbellire ciò che sta intorno al negozio, mostrando cura per la città, per esempio. Oppure realizzare opere che rendano più bello e friubile il centro. La scomparsa di negozi storici, di solito si accompagna con l’arrivo di negozi dalla qualità anche relazionale inferiore. Se in centro non c’è più quello da cui ti servivi con fiducia e magariu una relazione di amicizia, per  quale motivo venire qui e non nei grandi centri commerciali?».

«Il commerciante, alla fine,  ha bisogno di lavorare bene: posti decorosi, parcheggi a disposizione, la possibilità di avere iniziative -ò ha commentato De Falco – Sappiamo che i comuni hanno tante spese, ma gli oneri urbanistici dati dalla Grande disttibuzione quando cresce, potrebbero servire a compensare almeno un po’ lo svuotamento del centro che comportano».

Aime protesta in centro contro lo svuotamento dei negozi

Una considerazione su cui anche l’assessore Ghiringhelli si è trovato d’accordo. Anche se per ora, la proposta del comune per tendere la mano ai commercianti è stata per lo più immateriale: «Per i 200 anni di Varese città stiamo allestendo una mostra fotografica storica, dai nostri archivi. Potremmo far combaciare le foto storiche dei luoghi del centro con i luoghi stessi, cosi da creare una mostra diffusa nella città, che i visitatori possano seguire – ha proposto l’assessore –  Potremmo legarla a qualche concorso sulla vetrina a tema più bella. Insomma, potremmo fare qualcosa per rendere più fruibile il centro in occasione di questo anniversario». Non è molto, ma ci si può lavorare.

 

 

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2016
Leggi i commenti

Foto

“Davanti a un negozio chiuso denunciamo lo svuotamento del centro” 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore