Il cardinale Scola in visita al decanato di Besozzo

Giovedì 10 marzo la visita pastorale dell’Arcivescovo di Milano alle 21 presso l’Auditorium Comunale

Il cardinale Scola all'ospedale di Tradate

Giovedì 10 marzo la visita pastorale dell’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, farà tappa a Gavirate. Alle 21 presso l’Auditorium Comunale (via Enrico Fermi) ci sarà l’incontro con i fedeli del decanato di Besozzo.

L’incontro sarà preceduto e seguirà sui social media e nel web. Prima e dopo la visita pastorale è possibile inviare domande e riflessioni all’Arcivescovo scrivendo a visitascola@diocesi.milano.it La serata sarà seguita in diretta Twitter attraverso l’hashtag #visitascola. Sulla visita pastorale Chiesa Tv (canale 195 del digitale terrestre) realizzerà uno “speciale” in onda lunedì 14 alle 21 e martedì 15 marzo alle 18.30

Il Decanato di Besozzo è composta da 27 parrocchie, si estende su un territorio che va dal lago di Varese al Lago Maggiore, diviso in 14 piccoli e medi comuni, in cui vivono complessivamente 56.625 abitanti.

«Questa zona viene spesso citata per la sua “chiusura” – spiega il decano don Carlo Manfredi, responsabile della Comunità pastorale Maria Madre della Chiesa di Laveno Mombello -. Ma in realtà oggi c’è accoglienza anche verso i profughi: cinque di loro infatti sono ospitati in una casa parrocchiale, destinata a questi usi sociali d’intesa con il Comune, e ci sono stati diversi incontri con la Caritas per sensibilizzare tutta la comunità su questo problema. Gli immigrati non arrivano qui in massa, contrariamente a quello che accade in altre zone. Alcuni stranieri sono giunti nel nostro territorio negli anni Ottanta e Novanta, tempi più felici per l’economia, e ormai hanno anche la cittadinanza: restano però la fascia debole della popolazione e, con la crisi, sono stati i primi a perdere il lavoro e la casa e a dover chiedere aiuto alla Caritas. Dall’Arcivescovo ci aspettiamo che ci dia indicazioni forti per continuare il cammino nella nostra realtà di frontiera e che la sua parola possa rafforzare il laicato perché diventi più responsabile. È importante che i laici siano corresponsabili nella vita comunitaria».

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.