Malnate, Forza Italia ha scelto Marilena Ferrario

FI è sicura della propria scelta, che però non sarebbe condivisa dalla Lega

141Tour Malnate: i luoghi

Forza Italia ha scelto il proprio candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative: si tratta di Marilena Ferrario, già conosciuta, anche se in tono minore, nel giro del centrodestra malnatese. FI è sicura della propria scelta e non intende tornare indietro – o almeno così sembra -, ma la scelta non sarebbe condivisa da Lega Nord, che invece punterebbe su Tiziana Giganti. Questo dualismo potrebbe portare a uno spaccamento, con le due forze politiche che anziché unirsi, correrebbero separate.

Questo il comunicato di Forza Italia che spiega la scelta di Marilena Ferrario:

Alle scorse elezioni amministrative era stata già provata l’esperienza del totale rinnovamento pescando persone completamente esterne alla politica, quindi non conosciute e senza competenze politico-amministrative, con il risultato che di quelle che sarebbero dovute essere le nuove leve non è rimasto più nessuno in Consiglio Comunale, addirittura qualcuno è passato con il Pd.

Partiamo da zero ancora una volta ma con un progetto che vada oltre i prossimi cinque anni e per scegliere il candidato è fondamentale capire che tipo di politica vogliano fare i possibili alleati, a quel punto la scelta è automatica: le ipotesi sono tra una linea di protesta pura e che cavalchi le tematiche nazionali, in questo caso basterebbe una persona carismatica, istintiva e iper-critica (per fare un esempio come Beppe Grillo agli esordi), consapevoli però che il voto dei moderati (che storicamente fanno pendere l’ago della bilancia da una parte piuttosto che dall’altra) saranno spinti a votare per Astuti; oppure perseguire una linea credibile di governo volta a risolvere i problemi del territorio, in questo caso oltre alla grinta è indispensabile che la candidata abbia già realizzato qualcosa di concreto a Malnate come prova della sua validità. Nell’ultima fattispecie il profilo e la trasversalità del candidato possono fare la differenza concorrendo con Astuti per la spartizione dei voti moderati, sapendo che comunque ci sarà anche il supporto della destra più radicale ma che da sola non basta per competere.

Con la coalizione compatta e un buon candidato trasversale al ballottaggio potremmo giocarcela, poi per quanto riguarda Forza Italia anche nel caso non si dovessero vincere le elezioni, come fatto negli ultimi cinque anni, per quanto ci sarà concesso dalla maggioranza, proveremmo a realizzare comunque i punti del nostro programma.

Se qualcuno ha fatto di più e vuol fare il Sindaco si presenti pure, le porte son aperte per tutti, mal che vada come ha fatto Marilena negli anni scorsi prima ci si candida al consiglio comunale e anche in caso si prendano pochi voti ci si potrà comunque impegnare per migliorare Malnate con le tante realtà del territorio, così si avranno più credenziali alle elezioni successive.

Oggi il centrodestra non ha nulla da perdere, se non altro tempo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.