San Giovanni veglia sulla città tra tradizione e rinnovamento

Rinviati a settembre i ringraziamenti ma non è mancata la consegna del premio del bustocco ad honorem e la messa col discorso del primo cittadino Antonelli. Torna il benefattore misterioso con un assegno all'Aias

busto arsizio san givoanni festa patronale

Busto Arsizio ha festeggiato quest’oggi il suo santo patrono San Giovanni Battista con una giornata di celebrazioni dimezzata ma, comunque, molto significativa. Sono mancati, infatti, i tradizionali “grazie” ai cittadini che si sono distinti per aver dato lustro alla città nei vari settori della vita sociale (rinviati a settembre, ndr) ma non è mancata la consegna del premio della Famiglia Bustocca. Quest’anno la pergamena di “bustocco ad honorem” è andata a Giordano Chatzivassiliou, per tutti (anche questa mattina) semplicemente Giordano.

Galleria fotografica

Busto festeggia San Giovanni 4 di 25

Chatzivassiliou, greco di Atene classe 1933, mandato a studiare dal padre imprenditore tessile nell’allora Manchester d’Italia, ha un legame forte con la città grazie alle amicizie che costruì all’istituto tessile (la sua biografia la trovate qui) e al legame con il pugile Bruno Bisterzo e con l’azienda tessile di Carlo Giani del quale fu rappresentante commerciale: «I nostri filosofi dicevano che sono greci tutti quelli che vivono in Grecia – ha detto al – io dico che bisogna amare la città dove si vive e io Busto la amo». La pergamena è stata consegnata dal sindaco Emanuele Antonelli e dal presidente della Famiglia Bustocca Silvio Accomando.

La mattinata è proseguita con la santa messa nella basilica di San Giovanni durante la quale è stato celebrato il cinquantesimo di sacerdozio del Vicario Episcopale Gian Paolo Citterio, nativo di Busto Arsizio. Al termine della funzione ha parlato anche monsignor Severino Pagani che ha ringraziato il sindaco uscente Gigi Farioli per l’ottimo rapporto che ha mantenuto con la comunità cristiana e ha fatto gli auguri ad Emanuele Antonelli, nuovo sindaco, per i prossimi anni di lavoro.

Lo stesso sindaco ci ha tenuto ad intervenire subito dopo monsignore ricordando i motivi che lo hanno spinto a candidarsi: «Per me conta solo il bene di Busto Arsizio. Spero di essere all’altezza delle sfide che mi si pongono davanti a partire dai problemi sociali della città. Famiglia, inclusività, impresa e partecipazione sono i pilastri del mio agire  – e conclude – diventare sindaco della propria città è la cosa più bella che può capitare a chi ama il luogo in cui vive».

Come ormai è tradizione da qualche anno a questa parte si è anche palesato l’anonimo benefattore che consegna assegni alle realtà associazionistiche cittadine. Anche quest’anno l’Aias di Busto Arsizio ha potuto beneficiare di un assegno da 10 mila euro – come ha confermato il presidente Bruno Ceccuzzi.

In piazza San Giovanni, da un’idea del consigliere comunale di Busto Grande Matteo Tosi e con la collaborazione dell’associazione Sonar, tre writers hanno lavorato su altrettante tele per interpretare San Giovanni, secondo i loro stili. Ne sono uscite tre opere d’arte che verranno donate al Comune e – se lo vorrà – anche a monsignor Pagani.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Giugno 2016
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Busto festeggia San Giovanni 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.