Attentato in ospedale, decine di morti

Un'esplosione ha devastato l'edificio, dove era appena arrivato il corpo di un celebre avvocato ucciso poche ore prima

attentato Pakistan Quetta

Settanta morti e oltre cento feriti in un grave attentato in Pakistan, a Quetta, nella zona occidentale del Paese, il Belucistan. Il bilancio è aggiornato alle 18 di lunedì 8 agosto.

L’esplosione è avvenuta nella mattinata di lunedì in un ospedale, poco dopo l’arrivo del corpo di Bilal Kasi, un noto avvocato che era stato ucciso qualche ora prima. Non è chiaro se ci sia un legame diretto tra i due fatti, ma di certo l’arrivo della salma di Kasi aveva attratto molte persone, avvocati e personalità.

(foto: ANIP)

Quetta si trova nel Belucistan, una regione caratterizzata in passato da guerriglia separatista, ma anche un’area dove è forte la presenza di Al Qaeda, che – a causa del poroso confine con l’Afghanistan – dagli anni Duemila colpisce molto di frequente in Pakistan.

L’attentato ha toccato da vicino anche la comunità pakistana in Italia. L’Associazione Nazionale Italia Pakistan ha rilasciato un commento sarcastico e duro: «Dove sono le bandierine su Facebook? Dove sono i je suis? Dove sono gli hashtag? Dove sono le manifestazioni con candele e gessetti? Dove sono i Pray for? Dove sono i giornalisti e politici pronto ad attaccare la religione?». La stessa ANIP ha lanciato l’hashtag ‪#‎abbiamolostessosangue‬ .

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.