Quattro defibrillatori donati al paese da Villaggio Amico

Gli strumenti, in caso di emergenze cardiache, sono stati posizionati in colonnine e teche in diversi punti del paese

Defibrillatore Morosolo

Sabato 5 novembre sono stati inaugurati alla presenza del sindaco Ivano Campi e di rappresentanti dell’amministrazione comunale i quattro defibrillatori donati dal centro polifunzionale Villaggio Amico al territorio comunale di Gerenzano, nell’ambito del progetto “L’Amico del Cuore”. L’iniziativa è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Gerenzano, la Protezione Civile, Anpas Lombardia, Ardea Onlus e l’associazione volontaria di pronto soccorso e pubblica assistenza SOS Uboldo.

«Con grande orgoglio abbiamo contribuito alla realizzazione di questo progetto e con soddisfazione abbiamo assistito ad una risposta entusiastica da parte dei cittadini all’iniziativa che per tutti ha un alto valore sociale», dice Marina Indino responsabile comunicazione, marketing e progetti di Villaggio Amico.

Per offrire ai cittadini la possibilità di avere a disposizione questo strumento in caso di emergenze cardiache sono state realizzate delle colonnine e delle teche in cui sono collocati i defibrillatori. In particolare, si trovano in via Oratorio in prossimità dell’ingresso dell’oratorio S. Filippo Neri, in via Berra sotto il portico dell’ufficio postale, in piazza mercato A. da Giussano e al Parco degli Aironi nella zona ristoro.

«Questo è un esempio concreto di collaborazione e sinergia tra pubblico e privato, a totale vantaggio dei cittadini – conclude il sindaco di Gerenzano Ivano Campi -. Tengo molto a ringraziare non solo Villaggio Amico per avere donato i quattro defibrillatori e i relativi corsi di abilitazione all’uso, a cui molti Gerenzanesi hanno già partecipato, ma anche SOS Uboldo e tutti coloro che a vario titolo e in vario modo si sono impegnati in questo progetto. Auspico un ampliamento di questa iniziativa e un allargamento ad altri ambiti di progetti simili, frutto della proficua interazione tra pubblico e privato».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 08 novembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore