Concerto a quattro mani per la stagione dell’Insubria

Il duo pianistico Schiavo Marchegiani sarà protagonista del concerto che si terrà venerdì 16 dicembre nell'aula magna di via Ravasi

concerto duo pianistico  Schiavo – Marchegiani.

Un concerto di raffinata intensità che ben si sposa con l’atmosfera natalizia è in programma all’Università degli Studi dell’Insubria venerdì 16 dicembre, nell’ambito della Stagione Concertistica di Ateneo giunta quest’anno alla sedicesima edizione.

Nel week prefestivo, come di consueto alle 18, nell’Aula Magna di via Ravasi 2, a Varese, è in programma il Concerto a quattro mani del duo pianistico Schiavo – Marchegiani. Marco Schiavi e Sergio Marchegiani eseguiranno un programma estremamente raffinato che comprende la bellissima Fantasia in fa minore di Schubert, pagine beethoveniane di rara esecuzione e una selezione delle brillanti Danze ungheresi di Brahms.

Il duo Schiavo-Marchegiani è apprezzato dal pubblico e dalla critica internazionale per lo

stile personalissimo, la naturalezza del discorso musicale, la bellezza del suono, l’intensità e la travolgente energia delle interpretazioni.

Il 20 gennaio 2017 sarà ancora Brahms il protagonista della serata, con l’esecuzione integrale delle Sonate per violino e pianoforte ad opera di due valentissimi artisti dalla consolidata carriera internazionale, il violinista Paolo Ghidoni e il pianista Marco Tezza.

 Tutti i concerti sono a ingresso libero e gratuito.
Per consultare il calendario completo: www.uninsubria.it, pagina EVENTI.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore