La Fondazione della Comunità cerca uno stagista

Ci sarà tempo fino al 15 gennaio 2017 per candidarsi: si cerca uno stagista universitario a supporto dell’attività di fundraising

fondazione della comunità malnate stagista

L’impegno della Fondazione della Comunità di Malnate per il sostegno dei giovani del territorio prosegue sempre più convinto, cercando un o una stagista junior fundariser a partire da febbraio 2017 per 10 mesi

Quali saranno le attività svolte?

«Chi selezioneremo – spiegano dalla Fondazione – prenderà parte alle attività, supportandoci a preparare il piano di fundraising per i prossimi mesi. Questo significa che collaborerà con lo staff operativo per la realizzazione di iniziative di raccolta fondi a favore della Fondazione e del progetto Giovani di Valore, anche attraverso i canali di comunicazione e si affiancherà al lavoro svolto da Gaia, la nostra collaboratrice junior già in servizio da alcuni mesi. Il nostro obiettivo è mettere a disposizione una borsa per un tirocinio curriculare, affinché il giovane possa acquisire competenze chiave utili alla sua occupabilità futura».

Qui il link per la ricerca

I requisiti richiesti vanno dall’età, compresa tra i 22 e i 29 anni, alla posizione personale idonea all’attivazione degli stage universitari esterni in adeguamento alla normativa regionale in materia di tirocini (D.G.R. n. 825 del 25/10/2013 – Indirizzi regionali in materia di tirocini), con un percorso di studi attinente le finalità della Fondazione e gli obiettivi della call stessa.

Bisognerà inviare la candidatura entro il 15 Gennaio 2017, attraverso le modalità descritte. Soltanto i candidati ritenuti idonei verranno contattati per un colloquio di approfondimento, nel periodo fra il 16 e il 19 Gennaio 2017.

Lo stage curriculare sarà retribuito. Il compenso lordo complessivo (costo aziendale a carico della Fondazione) è di 3.800 euro per i 10 mesi di collaborazione. L’impegno orario richiesto è di almeno 480 ore nell’arco dei 10 mesi, ma potrebbe subire variazioni a seconda delle richieste dell’Università del candidato per l’attivazione dello stage.

Massimiliano Pavanello, Segretario Generale della Fondazione: «Siamo disponibili a valutare i contenuti della call con gli uffici di orientamento e placement delle università dei candidati, al fine di agevolare la candidatura dei loro studenti. Infatti siamo consci che, per ragioni organizzative, la call rimane aperta proprio nel periodo che potrebbe coincidere, parzialmente, con la pausa natalizia degli uffici delle università. Il consiglio che diamo ai candidati è di attivarsi per tempo, in modo da non inficiare la possibilità di presentare la domanda! Se, nonostante ciò, ci fossero ulteriori problemi, contattateci all’indirizzo e-mail della Fondazione: cercheremo di trovare una soluzione insieme».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore