La spesa Tigros arriva fino a @casa

Dopo Drive, la spesa on line che prevede il ritiro nei punti vendita, è partita la “fase 2” dell’ecommerce alimentare della catena varesina di supermercati

Avarie

Dopo Tigros Drive, l’innovativa formula di spesa on line che prevede il ritiro nei punti vendita, è partita la “fase 2” dell’ecommerce alimentare di Tigros, la catena varesina di supermercati.

In 44 comuni della provincia – secondo una lista destinata a aumentare ma che comprende già Varese, Busto Arsizio, Gallarate, Somma Lombardo, Tradate e molti altri – è infatti partito il servizio Tigros @casa, un vero e proprio servizio di ecommerce alimentare con consegna a domicilio.

«Abbiamo cominciato in tre fasi: prima abbiamo servito il bacino di Busto-Gallarate, poi abbiamo allargato il bacino dei comuni serviti a quello di Varese e dintorni. Manca la zona intorno a Saronno, ma è in partenza anche quella». A parlare è il Direttore Logistica di Tigros, Ermanno Lamperti. Che ci ha raccontato la “fase 2” di quello che è un esperimento che rischia di diventare un caso nazionale: l’ecommerce è infatti ancora un tabù per la maggior parte della grande distribuzione alimentare.

IL “GRANDE SALTO” FATTO GRAZIE AL NUOVO CENTRO LOGISTICO DI CASSANO MAGNAGO

«Il passaggio alla “fase 2” degli acquisti on line per Tigros è stato possibile soprattutto con l’arrivo del centro logistico di Cassano Magnago – spiega Lamperti – al cui interno c’è una specifica sezione per le consegne di Tigros Drive, prima organizzate nei vari punti vendita e ora invece centralizzate a Cassano, sia per quelle di Tigros @casa, cioè quelle a domicilio. Le due attività sono infatti molto simili: cambia semplicemente la destinazione di ciò che abbiamo messo insieme, il punto vendita o una casa privata». Al lavoro, in questa particolare sezione del centro, ci sono circa una ventina di persone, che si occupano dello smistamento delle richieste.

«Fino ad ora nei punti già definiti: ma per Tigros @casa è imminente l’apertura alle consegne nel saronnese, è proprio questione di giorni o al massimo di settimane».
Non andrà oltre la provincia, il servizio di ecommerce? «Per quanto riguarda @casa, per ora è stato in effetti “tarato” sulla nostra provincia. Tigros Drive invece sta per essere allargato ad altri 15 punti vendita, non necessariamente varesini: il più lontano, per esempio, è Omegna».

Per ora al lavoro ci sono normali furgoni refrigerati per le consegne. «Ma arriveranno presto furgoncini gialli che riconoscerete fin da fuori, con due compartimenti divisi per il fresco e per i prodotti meno deperibili»

COME FUNZIONA TIGROS @CASA

Il servizio, innanzitutto, è a pagamento: Il costo è di 6,90 euro per un importo minimo di spesa di 39 euro, ma ci sono diverse promozioni che permettono di ridurre il costo di consegna.  Attualmente, per esempio, la consegna della prima spesa è gratuita.  Sono previste anche della agevolazioni come quella per gli ultra 70enni, che hanno una spesa alla settimana al costo “calmierato” di soli 2,90, o quella per i disabili che prevede una consegna a domicilio gratuita ogni settimana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore