Varese News

Tigros

La tigre blu con la mela rossa in testa, simbolo dei supermercati Tigros,  è senza dubbio il marchio aziendale più famoso in provincia di Varese. Una storia che affonda le sue radici nel 1979, anno in cui Luigi Orrigoni, imprenditore varesino, decide di muovere i primi passi nel settore del commercio alimentare aprendo il primo supermercato a Castronno.
La costante e impeccabile attenzione per la qualità dei prodotti, soprattutto nei reparti freschi, e la convenienza dei prezzi trova subito grande riscontro da parte dei clienti muovendo così Orrigoni a concentrarsi e specializzarsi nel settore della distribuzione alimentare. Il successo dei supermercati Tigros ha una  spiegazione nel fatto che la proprietà (la famiglia Orrigoni) non ha mai imitato i big – anche se oggi questo marchio può essere annoverato tra i big – elaborando un modello di distribuzione originale che si potrebbe definire “glocale”, in cui il territorio, la relazione con la clientela e i fornitori sono i pilastri su cui si regge l’intero universo Tigros.  Oggi questo marchio è un’importante realtà della grande distribuzione che conta 67 punti vendita nelle province di Varese, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Como, Vercelli, Pavia e Milano per un fatturato di 600 milioni di euro.

Aziende

Notizie sponsorizzate

Iper Gomme. Sei sicuro che il tuo gommista faccia lo stesso?

L’azienda di Besozzo non è soltanto pneumatici ma anche Centro Revisioni. Ha inoltre introdotto il servizio di revisioni apparecchi di sollevamento ed è possibile effettuare il servizio di revisione per mezzi pesanti per portata superiore ai 35 quintali

Opinioni

Varese

In ricordo di Redentore, il parcheggiatore del Sacro Monte

Il ricordo di Redentore Canali, il parcheggiatore del sacro Monte, di Giuseppe Marangon “Mi rattrista ed emoziona leggere solo oggi questa notizia ma, come tutte le persone care incontrate nell’infanzia di un bambino, sorrido, perché so che queste persone non moriranno mai”

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.