Petardi e pistola sul treno pendolari, si cercano testimoni

I fatti sono avvenuti il 23 dicembre su un treno della linea S5. La polizia locale ora cerca testimoni o persone che hanno subito danni

polizia locale

Avevano scelto uno dei treni più affollati di pendolari per dar sfogo alla propria creatività: petardi, fuochi d’artificio e anche una pistola finta. Stavano giocando così il 23 dicembre il gruppo di ragazzi fermato dalla polizia locale di Legnano.

I fatti sono successi alle 17.40 a bordo di un S5 quando la pattuglia di agenti che si trovava in servizio di prossimità territoriale nell’area della stazione ferroviaria lato via Gaeta è stata fermata dai pendolari del treno che segnalavano il gruppo di vandali. Gli Agenti hanno provveduto immediatamente a bloccarli e ad identificarli, appurando la loro provenienza dal quartiere di Milano Quarto Oggiaro. Oltre al materiale esplodente ad uno di loro è stata sequestrata anche una pistola giocattolo che teneva nascosta all’altezza della cintura dei pantaloni.

I vandali sono stati sanzionati in base al regolamento di Polizia Urbana di Legnano, ma nel frattempo si stanno raccogliendo elementi per una denuncia all’Autorità Giudiziaria. A tal proposito se qualche passeggero del convoglio sopraccitato avesse subito danno o sia stato messo in pericolo dalle esplosioni è pregato comunicarlo al Comando Polizia Locale al numero 0331488611.

Tra l’altro in questi giorni prefestivi sono state rafforzate le attività di presidio in aree sensibili al fine di contrastare fenomeni di degrado e pregiudizievoli per la sicurezza urbana. Questi servizi vengono svolti anche da personale in abiti civili. Le pattuglie in divisa sono state implementate anche da agenti provenienti dai comuni dell’aggregazione Asse del Sempione. In quest’ottica a rendere ancora più efficace l’azione preventiva e di contrasto sono le segnalazioni dei cittadini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore