La foto delle ragazze che fotografano case e i furti che non ci sono stati

Gira senza controllo tra gruppi Facebook e Whatsapp una foto con due ragazzine, apparentemente minorenni e ben riconoscibili, accusate di furti. Ma ai carabinieri non sono arrivate denunce

foto ragazze fotografano case

La foto gira senza controllo rimbalzando tra pagine Facebook e gruppi Whatsapp. Ritrae due giovani ragazze, apparentemente minorenni, in una posa molto comune per la loro età: hanno in mano il cellulare.

Cosa stessero facendo realmente non lo si può sapere ma sta di fatto che questa loro immagine è diventata virale perché accompagnata con la seguente frase:

“Attenzione a queste ragazze. Fotografano con cellulare x preparare intrusione. .stiamo facendo girare la foto x aiutare . hanno già colpito a fenegro e sono state avvistate ad Appiano gentile e limido. Non sono italiane. Fate girare tra i vostri contatti”.

Nella foto che gira non si riesce a vedere l’autore della segnalazione ma le case di sfondo sembrano essere quelle di una via di Limido Comasco. Cosa ci sia di vero non si sa ma abbiamo chiesto alla polizia locale di Limido Comasco e di Fenegrò, entrambi in provincia di Como, e in entrambi i casi non abbiamo avuto riscontri di segnalazioni di furti. L’agente in servizio a Limido Comasco conferma però di non conoscere le ragazze fotografate, stanno comunque pattugliando il territorio.

La competenza in fatto di furti non è però della polizia locale bensì dei carabinieri. Contattata la compagnia di Cantù, che ha giurisdizione su quell’area, il capitano Gabriele Lo Conte conferma che nelle caserme non sono giunte notizie di furti legate a questa vicenda: «la prima segnalazione su questa foto è arrivata mercoledì scorso e ci siamo subito attivati – spiega il capitano Lo Conte -. Abbiamo fatto una serie di pattugliamenti nei paesi segnalati ma non abbiamo trovato nessuno. Inoltre non ci risultano denunce di furti in abitazione legate a questa vicenda».

Da mercoledì scorso, però, la foto è ormai rimbalzata tra i gruppi Facebook arrivando anche in alcuni comuni della provincia di Varese e c’è chi giura di averle viste un po’ dovunque anche qua, il che sembra abbastanza inverosimile. Intanto la foto che ritrae in modo molto riconoscibile le due giovani, probabilmente minorenni, continua a girare senza che si sappia davvero se avessero intenzioni criminali oppure se si stessero mandando dei messaggini come tanti altri della loro età fanno tutti i giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore