ViviCislago presenta una mozione di sfiducia al sindaco

La decisione è stata presa dopo le dimissioni di Luciano Lista dalla carica di assessore e vicesindaco

Cislago, si dimette il vicesindaco Luciano Lista

La lista ViviCislago annuncia la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Cartabia. La decisione viene definita “un atto dovuto” in seguito alle dimissioni di Luciano Lista dal ruolo di assessore.

Alla luce degli ultimi avvenimenti, culminati con le dimissioni del Consigliere Lista e la successiva nomina di un assessore esterno, il gruppo VIVICISLAGO, ha protocollato, in data odierna, MOZIONE DI SFIDUCIA AL SINDACO.​

​Un atto dovuto – considerato l’ormai evidente grado di insoddisfazione di numerosi cittadini e delle forze politiche di minoranza, rappresentative in Consiglio Comunale della maggioranza degli elettori – con il quale, nell’interesse della comunità, si è giunti alla necessaria decisione di censurare l’operato del Sindaco e della giunta comunale, ricorrendo alla mozione di sfiducia, per restituire al più presto la parola agli elettori.
Alla luce delle tante, gravi vicissitudini che, inevitabilmente, hanno segnato e ridicolizzato il nostro paese, riteniamo oramai necessario,​ far comprendere che l’operato della maggioranza, è stato caratterizzato dalla mancanza di coerenza e dall’incapacità politico-amministrativa del Sindaco e di ​un​a coalizione che non ha saputo e potuto operare unita.
​Il Sindaco, non solo non è in grado di svolgere la propria missione e di attuare le decantate promesse elettorali​, ma non ha saputo guidare ​la sua giunta che, fin dall’inizio, si è dimostrata non coesa, offrendo inaccettabili situazioni, durante le quali, gli stessi membri ​e colleghi​ si sono insultati vicendevolmente, ridicolizzando e sminuendo l’importanza del ruolo ricoperto ed evidenziando ​totale mancanza di professionalità e rispetto.
Il tentativo di apertura al dialogo, dimostrato in alcune rare occasioni, non ha avuto riscontro concreto, a causa della veemenza, della miopia politica e dei tanti limiti caratteriali e non, del Sindaco e di alcuni assessori e consiglieri, a lui molto vicini.​
Nel pieno rispetto dei cittadini e per un concreto rilancio del nostro paese, consci delle serie difficoltà del Sindaco di adempiere efficacemente i doveri derivanti dal proprio mandato, auspichiamo in una doverosa riflessione di tutte le parti coinvolte.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 settembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore