Economia e povertà, da stasera un ciclo di incontri a Stoà

Al via in via Gaeta un ciclo di 4 appuntamenti che esploreranno il mondo della carità dal punto di vista economico, politico e sociale

centro giovanile stoà

Pensato come luogo di incontro, di educazione e di crescita personale e collettiva, il Centro Giovanile Stoà a partire dal prossimo 18 ottobre, propone un percorso di approfondimento con l’ambizione di mettere in relazione ambiti che sembrano non avere punti di dialogo.

Per farlo la rassegna si articolerà in diversi appuntamenti tra ottobre e febbraio. Mercoledì 18 ottobre, ore 21 presso la sede del Centro Giovanile Stoà in via Gaeta 10, si terrà il primo appuntamento. Ospite sarà il Dott. Davide Maggi, docente di Economia presso l’Università del Piemonte Orientale e l’incontro ha per titolo “Economia e povertà : di cosa parliamo?” .

L’obbiettivo della prima serata è quello di fare chiarezza sugli scenari evocati quando parliamo di Economia e di Povertà. Andare alla radice di
entrambi per tentare di comprenderne le distorsioni e le possibilità. Venerdì 27 ottobre, ore 21 Francesco Nicastro coordinatore dei servizi di Carità a Busto Arsizio presenterà la realtà cittadina in un incontro dal titolo “I luoghi della carità: cosa accade in città?”.

Seguirà poi, venerdì 1 dicembre un dialogo con l’On. Maria Chiara Gadda e l’On. Maurizio Lupi, dal titolo “Politica e servizio: Ossimoro o realtà?” alle ore 21, presso il Cinema teatro Fratello Sole di Busto Arsizio.

La prima parte della rassegna si concluderà giovedì 1 febbraio, alle ore 21 con l’incontro “Quale Carità?” a cura di Don Paolo Gessaga.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.