Quantcast

L’inverno al freddo di una residente Aler: “Presa in giro e senza riscaldamento”

L'amarezza di una residente delle case di via Cavalier Azzimonti da un mese con i caloriferi spenti: "Chiamo la società che gestisce la manutenzione ma vengo derisa"

termometro

L’inverno di Anna Maria Gadda, residente in un appartamento dell’Aler di via Cavalier Azzimonti, è il più freddo che abbia mai vissuto. La colpa non è della temperatura esterna, che in questi giorni non supera mai i 9 gradi, ma dei suoi caloriferi che non funzionano da oltre un mese.

«In casa mia ci sono 14 gradi (foto) e vado avanti solo grazie ad una stufetta elettrica che sposto da una camera all’altra per avere un po’ di calore». La colpa, a suo dire, è della cooperativa a cui l’Aler ha appaltato gli interventi sulle caldaie e sugli impianti di riscaldamento: «Non conto più le volte che ho chiamato perchè mi risolvessero il problema, ormai ridono di me e questa cosa mi fa arrabbiare tantissimo – commenta amaramente al telefono – questa vicenda deve finire e non sono l’unica che ha problemi qui».

Mentre l’assessore Miriam Arabini annuncia la ristrutturazione di 9 appartamenti da parte di Aler che verranno messi a disposizione delle famiglie in lista d’attesa, e il bando per il cambio di appartamento per chi vuole una casa più grande o più piccola, il problema della manutenzione delle case Aler resta uno dei grandi crucci per chi vive nelle cosiddette case popolari.

«Abbiamo la caldaia che si blocca ogni weekend e la cooperativa interviene ma non risolve mai nulla, stessa cosa succede ai miei termosifoni che si scaldano per metà o non si scaldano del tutto. Dopo diverse telefonate e interventi ormai si negano e non vogliono parlare con me» – conclude amaramente Anna Maria.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 22 dicembre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore