Fusione tra i comuni: le ragioni del Sì e del No a confronto

Da una parte il fronte dei favorevoli, capitanati in particolare dal sindaco Enzo Grieco, dall’altra il fronte dei contrari, con in prima linea il consigliere Giacomo Caielli

caielli grieco

Se Ternate e Varano Borghi potranno unirsi in un unico Comune lo decideranno i cittadini dei due paesi con il referendum di domenica 27 maggio dalle 7 alle 23.

Intanto, però, nei due paesi si respira in pieno il clima da campagna elettorale con incontri, banchetti e soprattutto volantinaggi.

Da una parte il fronte del Sì, capitanata in particolare dal sindaco di Ternate Enzo Grieco, dall’altra il fronte del No, con in prima linea i consiglieri Giacomo Caielli di Varano Borghi e Salvatore Mormone di Ternate.

Abbiamo chiesto a due degli interessati le argomentazioni a sostegno delle opposte posizioni su un tema che, comunque, interessa molti ambiti delle due comunità: l’identità, gli effetti economici e la rappresentanza politica.

Intanto anticipiamo che venerdì mattina 25 maggio saremo nella piazza di Varano Borghi nelle ore di mercato per raccogliere le opinioni e le posizioni dei cittadini.

ENZO GRIECO: LE RAGIONI DEL SI

Grieco è il sindaco di Ternate, ha portato avanti il percorso di fusione in Consiglio comunale e oggi guida il fronte favorevole alla fusione tra i due comuni.

GIACOMO CAIELLI: LE RAGIONI DEL NO

Caielli è consigliere comunale d’opposizione a Varano Borghi, è tra gli animatori del fronte dei contrari alla fusione tra i due comuni.

di tomaso.bassani@varesenews.it
Pubblicato il 23 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianluca Ribolzi

    Quindi…ricapitolando Caielli…non si può fare la fusione perchè fino ad oggi non si e fatto niente insieme….quindi….non andate mai in vacanza in posti dove non siete mai stati, non uscite con una donna con cui non siete mai usciti e non andate a mangiare in un ristorante dove non siete mai andati. Patetico. Voterò si in modo molto deciso e convinto. Non posso sentirmi rappresentato da una persona come Caielli.

Segnala Errore