La casa del softball, per sentirsi un po’ americani a Caronno

Tante le iniziative per festeggiare il cinquantesimo della società

Varie

Gustare un hot dog sulla tribuna di legno o sdraiati in mezzo all’erba seguendo una partita di softball. Può sembrare lo scenario di un telefilm americano ed invece è l’opportunità di cui spesso godono i caronnesi, e in generale gli appassionati di batti e corri, nell’impianto Nespoli della Bariola, casa della AB Caronno Rheavendors Softball.

LO SPECIALE CARONNO PERTUSELLA

Da cinquant’anni, infatti, Caronno Pertusella ospita una società di softball che unisce risultati sportivi, grandi eventi e tanta condivisione e partecipazione.

Tutto parte, come si legge nel sito della società, “nel gennaio 1968 da un gruppo di amici che qualche mese prima avevano visto in televisione una partita di baseball del campionato europeo”. Oggi la società ha raggiunto il cinquantesimo anno di fondazione, accompagnata ormai da tempo dallo storico sponsor Rheavendors, leader mondiale nella progettazione e fabbricazione di macchine per la distribuzione.

Dopo i primi anni pionieristici arriva un importante successo, con la conquista del titolo italiano Juniores Baseball nel 1974 ed alcuni giovani del vivaio a finire in grandi squadre italiane. Nel frattempo inizia anche la pratica del softball che è la disciplina su cui è oggi focalizzata la società. Nutrita anche l’attività internazionale che ha portato la Rheavendors a varcare l’oceano in numerose occasioni per misurarsi con squadre universitarie americane, nel 1990 a New York e poi in Florida.

Nell’albo d’oro sociale figurano due vittorie al Torneo Internazionale di Vienna ed innumerevoli conquiste del classico Torneo di Caronno (che è il più longevo torneo di softball europeo), oltre alle vittorie nella Coppa delle Prealpi.

Nel 2003 la società ha organizzato, con Saronno, il 13° Campionato Europeo di Softball che ha visto la partecipazione di 18 squadre nazionali, ed è risultato un degli eventi memorabili del softball continentale. Nel 2006 l’esperienza europea si è ripetuta con l’organizzazione della Coppa delle Coppe, nella quale la squadra caronnese ha conquistato il quarto posto.

Tra i punti di forza della società va citato l’impianto della Bariola dove, grazie al lavoro della società ed all’appoggio dell’Amministrazione Comunale esiste oggi una delle migliori strutture di softball italiane ed europee. Non a caso la stampa lo ha battezzato “salotto d’Europa” durante il campionato europeo 2003. Nel 2007 lo stadio è stato intitolato a Francesco Nespoli, primo presidente della società.

La società punta molto sull’attività giovanile, sono presenti in tutte le categorie, ed in quella promozionale scolastica e vanta uno dei migliori vivai italiani, grazie al capillare lavoro svolto nelle scuole dai propri istruttori.

Tante le iniziative per festeggiare il cinquantesimo della società. E’ stato realizzato un logo ad hoc e c’è stato un primo appuntamento speciale che ha visto oltre 700 persone gremire il Nespoli. Il 25 aprile si è tenuto l’evento organizzato con la Federazione mondiale Wbsc che sta portando in Europa(Praga, Amsterdam e Parigi) la squadra pro americana Usssa Pride nel tour promozionale in vista delle Olimpiadi di Parigi 2024. Un tour che si è aperto proprio a Caronno Pertusella.

Diverse i progetti in arrivo dal libro sui cinquant’anni di storia, un aggiornamento di quello realizzato per i 40 anni realizzato rispettando il “Rheavendors style” e l’appuntamento con una prestigiosa edizione del Torneo della Repubblica.

di
Pubblicato il 15 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore