La “Corri per Samia” vuole arrivare a quota mille

Domenica 3 giugno a Ternate si disputa la gara dedicata alla giovane sprinter somala, morta nel Mediterraneo per inseguire il sogno olimpico

presentazione 4a corri con samia podismo piede d'oro

Correva l’anno 2008. Una giovane velocista somala, Samia Yusuf Omar, 17 anni, corre le batterie dei 200 metri delle Olimpiadi di Pechino, lontanissima dalle migliori ma felice per la partecipazione ai Giochi.

Correva l’anno 2012. Alle Olimpiadi di Londra la 21enne Samia Yusuf Omar non può essere ai blocchi di partenza. La sua vita si è fermata prima, il 2 aprile di quell’anno. Samia (o Saamiya) è morta nel mezzo del Mediterraneo, nel vano tentativo di raggiungere l’Europa con un barcone della speranza. La speranza di arrivare nel Vecchio Continente e trovare un allenatore che perfezionasse la sua preparazione in vista delle Olimpiadi, come non era possibile fare in Etiopia dove si era trasferita. (QUI il profilo di Samia su Wikipedia)

Corre l’anno 2018. A Ternate, provincia di Varese, per il quarto anno consecutivo si ricorda la storia della sfortunata sprinter di Mogadiscio, la cui vicenda è stata anche raccontata da Giuseppe Catozzella nel volume “Non dirmi che hai paura”. Grazie alla caparbietà dell’associazione Africa&Sport, dall’intraprendenza del GAM Whirlpool e al supporto del Piede d’Oro Varese, domenica 3 giugno andrà di nuovo in scena la gara podistica “Corri con Samia” con partenza e arrivo dal Parco Berrini e con tante possibilità di partecipazione.

presentazione 4a corri con samia podismo piede d'oro
La presentazione a Varese

La gara, presentata (stamane, martedì 29 maggio) in Camera di Commercio a Varese, è supportata anche dalla Varese Sport Commission e punta ad avere al via mille partecipanti, con tante presenze anche da fuori provincia e regione. I runners potranno scegliere – come è abitudine per le prove inserite nel “Piede d’Oro” – tra il percorso lungo da 12 chilometri, il breve da 3 chilometri, oppure di cimentarsi nel nordic walking sugli stessi tracciati (start per tutti alle 9,30). Per i bambini under 10 invece ci sarà il tradizionale Minigiro di 800 metri (ore 9,10).

La “Corri per Samia” è gara aperta a tutti: chi vorrà competere nella classifica agonistica potrà infatti iscriversi anche senza l’adesione annuale al Piede d’Oro (rappresentato oggi dal consigliere Aldo Racchetti) grazie al cosiddetto “chip di giornata”, consegnando copia del certificato medico. Ma tutti possono prendere il via, anche  per una passeggiata al piccolo trotto o addirittura camminando: le iscrizioni saranno aperte fino a una manciata di minuti prima della partenza.

«Siamo alla quarta edizione di una manifestazione nata per abbinare lo sport e la promozione del territorio ma anche ricordare la tragica storia di Samia» racconta Marco Rampi, l’anima di “Africa&Sport”. Parte del ricavato, tra l’altro, andrà proprio a sostenere i progetti che l’associazione varesina cura nel Continente Nero come l’aiuto a sportivi disabili in Uganda e quelli legati allo sport a Nairobi, in Kenia.
«Il percorso seguirà la pista ciclopedonale del lago di Comabbio in uno scenario magnifico – aggiunge Luciano Rech del GAM Whirlpool – che tra l’altro consente di organizzare e correre in tutta sicurezza».

Al di là della corsa podistica che di disputa al mattino, concorrenti e pubblico avranno a disposizione anche la possibilità di pranzare negli spazi – in riva al lago – del “Parco Berrini” grazie alla presenza di alcuni banchi di street food. Per quanto riguarda la gara, per la prima volta i ristori saranno attrezzati anche per assistere gli atleti celiaci grazie all’AIC Lombardia.

Pagina FBCorri con Samia

PIEDE D’ORO 2018Tutti gli articoli su VareseNews

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.