35 milioni per la misura “Nidi gratis”

Il programma di Regione Lombardia è rivolto a basso reddito

asilo nido

Regione Lombardia stanzia 35 milioni di euro per i “Nidi Gratis”, destinata alle famiglie con Idee fino a 20mila euro.

Le famiglie che hanno i requisiti richiesti dalla misura, possono presentare fino al 20 novembre le domande per beneficiare della misura.

«Si tratta – ha spiegato l’assessore alle Politiche per la famiglia, Genitorialita’ e Pari opportunità, Silvia Piani – di un’iniziativa che con il presidente Fontana non solo abbiamo
voluto mantenere, ma anche incrementare, arrivando a stanziare oltre 35 milioni di euro per l’anno scolastico 2018/2019. È un intervento concreto per sostenere mamme e papà nell’accesso ai servizi per la prima infanzia».

Per poter accedere alla misura, le famiglie devono avere un reddito Isee ordinario 2018 inferiore o uguale a 20 mila euro; i genitori devono essere entrambi occupati o, se disoccupati, devono aver sottoscritto un ‘Patto di servizio personalizzato’ e devono essere residenti in
Lombardia.

Fino alle ore 12 di martedì 20 novembre, chi ha i requisiti potra’ farne richiesta direttamente sul portale di Regione Lombardia (qui).
La domanda puo’ essere presentata solo online autenticandosi con:
– la tessera sanitaria Crs (Carta regionale Servizi)/Ts-Cns (Carta nazionale Servizi); per accedere con questa modalità occorre essere in possesso del pin, di un lettore smartcard e dell’apposito software (chi non e’ in possesso del pin può richiederlo gratuitamente ai comuni abilitati al rilascio, negli Uffici territoriali regionali e nelle ATS e ASST)
– le credenziali Spid (Sistema pubblico di identita’ digitale rilasciate dai soggetti accreditati dall’Agenzia per l’Italia digitale).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore