Il vicesindaco Vanzulli presenta il bilancio consolidato

Pierangela Vanzulli ha presentato la situazione del bilancio consolidato approvato dall’assemblea cittadina nell’ultima seduta in Sala Vanelli

Vanzulli mantiene le promesse: integrazione del contributo all\'asilo Regina Margherita

“Il patrimonio del ‘gruppo Comune di Saronno’ è aumentato nel 2017 grazie all’utile del conto economico consolidato che è di ben 897.922,98 euro. Vero è che l’utile 2016 era stato di 2.113.157,25 euro, ma tale somma era dovuto a dei proventi straordinari che non si sono verificati nel 2017”. Così in consiglio comunale il vicesindaco Pierangela Vanzulli ha presentato la situazione del bilancio consolidato approvato dall’assemblea cittadina nell’ultima seduta in Sala Vanelli.
“Questo utile – prosegue Vanzulli che ha la delega alla partita – è andato ad incrementare il patrimonio netto consolidato portandolo alla cifra di euro 121.677.393,77. Direi che questi risultati sono prova del fatto che le società che compongono il perimetro di consolidamento sono in salute visto che hanno tutte prodotto utili nell’esercizio 2017. Se qualche società avesse avuto un risultato negativo con una perdita di esercizio, il Comune, anche se non è un obbligo, avrebbe dovuto intervenire. Quindi si capisce quanto importante sia la buona gestione di tali società”.

Entra poi nello specifico delle diverse partecipate: “Per quanto riguarda il Lura Ambiente, società partecipata al 34,52% dal Comune, l’utile 2017 è stato di 848.529 euro. Anche la Sessa, partecipata al 62,02% ha prodotto il suo utile, di 7.394 euro, nonostante i problemi noti dovuti ad aumenti di costo derivanti da incarichi professionali, sui quali stanno facendo delle verifiche i legali, e dovuti anche all’aumento delle morosità. Per quanto riguarda la Fondazione Zerbi, organismo strumentale del Comune, il bilancio chiude sostanzialmente in pareggio. I trasferimenti del Comune riguardano la copertura di parte del costo del personale e della mensa scolastica e sono di euro 2.456.000”.
Più complessa la situazione della Saronno Servizi, ex municipalizzata partecipata al 98,87%, che gestisci rete idrica, parcheggi, strutture sportive e riscossioni.

“Ha dato un utile 2017 di euro 157.524 inferiore a quello del 2016. Ritengo però che questo risultato sia comunque positivo in quanto avendo rivisto le ventennali convenzioni in essere col Comune ed avendo ridotto gli aggi per i servizi che forniscono, ricalibrati in base al servizio svolto, questo utile è prova dell’impegno del presidente e dell’intero Cda”.
“Vorrei ricordare – ha rimarcato il vicesindaco – come la Saronno Servizi abbia chiuso un annoso problema con l’Ato di Varese circa la quota da accantonare per gli investimenti, che negli anni non era stata versata e aveva creato un debito di 1.899.907,62 euro. Grazie all’accordo di transazione firmato dal presidente Canciani, entro il corrente anno il debito verrà completamente saldato. Altra nota di merito è l’accordo con Alfa che consente alla Saronno Servizi di proseguire nella gestione del servizio idrico sia per Saronno che per i Comuni di Uboldo ed Origgio fino al 2020”.
“Faccio un plauso – ha concluso l’assessore – all’impegno di tutti: i presidenti, i membri dei Cda e i dipendenti delle vaie società per l’impegno profuso durante l’anno. In qualità di assessore al Bilancio ed alle Partecipate auspico dei risultati sempre più importanti che si traducano in benefici concreti per tutti i cittadini.”

di
Pubblicato il 02 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore