Studenti italiani e israeliani alla Winter School dell’Insubria

Il programma prevede l’alternanza di lezioni in aula, workshop, incontri con autorità civili e religiose

giurisprudenza insubria como apertura

Dieci studenti italiani e dieci israeliani per due settimane, dal 10 al 24 febbraio, condividono l’esperienza formativa di una Winter School dai contenuti più che mai attuali: la reciproca comprensione, le ragioni che ostacolano i processi di pace, la prevenzione dei conflitti.

L’iniziativa è sostenuta dal distretto 2042 del Rotary International guidata da Roberto Dotti e organizzata in collaborazione con l’Università dell’Insubria, quelle di Haifa a di Gerusalemme e l’Yizrael Academy.

La responsabilità scientifica del progetto è del professor Alessandro Ferrari, direttore del centro di ricerca «Religioni, diritti, economie nello spazio mediterraneo». Il programma prevede l’alternanza di lezioni in aula, workshop, incontri con autorità civili e religiose. Nella settimana comasca, i venti studenti (selezionati con un bando che ha tenuto conto anche dei loro voti) alloggeranno tutti insieme a villa del Grumello e ci terranno aggiornati sulle loro attività tramite i social media dell’Università.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.