I debiti di Campione, i livelli del lago e Interreg sul tavolo della Regio Insubrica

Nella riunione odierna si è parlato anche del problema dell'utilizzo in territorio italiano di veicoli aziendali targati in Svizzera da parte di frontalieri italiani e al conseguente  sequestro dei mezzi

Avarie

Si sono riuniti questa mattina a Mezzana, in Canton Ticino, i membri dell’Ufficio presidenziale e del Comitato direttivo della Comunità di lavoro Regio Insubrica.

Alla presenza del consigliere di Stato del Canton Ticino Norman Gobbi, dell’assessore di Regione Lombardia Massimo Sertori, con l’intervento in collegamento del vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso e la partecipazione dei rappresentanti delle Province di Como, Varese e Verbano Cusio Ossola e della Città di Lugano, l’Ufficio presidenziale e il Comitato direttivo della Regio Insubrica hanno passato in rassegna diversi temi di particolare attualità e rilevanza per il territorio di riferimento.

Nello specifico le parti si sono reciprocamente aggiornate sulle tematiche legate al nuovo bando del Programma Interreg 2014 – 2020 e alla programmazione 2021 -2027, alla questione del livello idrico estivo del Lago Maggiore in seguito alla richiesta della Regio di riattivazione della Commissione competente per la regolazione del livello delle acque, inviata al ministro dell’ambiente italiano Sergio Costa e alla consigliera federale e capo del Dipartimento federale dell’ambiente Simonetta Sommaruga.

Si è, inoltre, proceduto all’aggiornamento relativo alla situazione debitoria e allo stato doganale del Comune di Campione d’Italia e alla problematica sorta di recente relativamente all’utilizzo in territorio italiano di veicoli aziendal, targati in Svizzera da parte di lavoratori frontalieri italiani e al conseguente  sequestro dei medesimi, sul cui tema la Regio Insubrica ha trasmesso lettera al Ministero dell’interno della Repubblica Italiana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore