La storia della Ratti di Luino alla Colonia elioterapica

Lo spettacolo prodotto da Coopuf Teatro con Confartigianato Imprese Varese e Ratti Luino srl si terrà Venerdì 5 luglio alle 21 alla Colonia elioterapica di Germignaga

Ratti Luino srl compie 150 anni

Un secolo e mezzo di filo e di metallo, di speranze e di sudore, di innovazione e intraprendenza, di amicizie, timori ed entusiasmi, di condivisione e fiducia nel lavoro e nello sviluppo. La rappresentazione teatrale “Fili, Trame, Legami” non ripercorre solo i 150 anni di impresa nel settore meccanotessile della Michele Ratti, oggi Ratti Luino srl, ma tratteggia persone, storie e vicende che hanno intrecciato in modo indelebile il destino dell’azienda con quello del suo territorio.

Prodotto da Coopuf Teatro, con Confartigianato Imprese Varese e Ratti Luino Srl, lo spettacolo unisce passato e presente tessendo il filo delle vicende umane in un affascinante susseguirsi di epoche e destini. Realizzato con il patrocinio dei comuni di Luino e Germignaga, dell’Università degli Studi dell’Insubria, del corso di Laurea in Storia e Storie del mondo contemporaneo e del Centro di ricerca di Mass media e Società, l’incontro è un viaggio nel tempo che, tra immagini, recitazione e ricostruzione storica, conduce lo spettatore dal 1869 a oggi, da Michele Ratti a Giovanni Locatelli. Un’occasione per ricordare, emozionarsi, ricostruire pezzi del passato e guardare con ottimismo al futuro di un territorio e alla sua identità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore