Sabrina Sozzani conferma il titolo mondiale di Spada Coreana

Al World Mulimpia Championship la varesina si è imposta nelle competizioni che si sono svolte dal 12 al 14 luglio all’Olimpic Stadium a Gangneung, Gangwon Korea

spada coreana sabrina sozzani

La Maestra Sabrina Sozzani, già vice campione del Mondo e attuale campione americano in carica e il suo allievo Marco Ferruzzi sono i nuovi campioni mondiali (Samurang) di categorie, rispettivamente cinture nere 2 Dan e cinture colorate hight level.

L’arte della Spada Coreana non è una semplice arte marziale; in essa è racchiusa eleganza, forza, concentrazione e meditazione. Ma è la profonda passione dell’insegnante il motore principale che genera benessere in chi la pratica e un innalzamento della soddisfazione personale, fonte di ricchezza ed energia.

Il World Mulimpia Championship è la competizione mondiale che raggruppa diverse arti marziali attualmente non presenti alle Olimpiadi. Si svolge ogni 2 anni in Corea del Sud e richiama studenti, istruttori e maestri da tutto il mondo.

Quest’anno la gara si è svolta nella nuova struttura dell’Olimpic Stadium a Gangneung, Gangwon Korea, dal 12 al 14 luglio e ha visto la partecipazione di circa un migliaio di allievi provenienti dalle scuole di Haidong Gumdo (Spada Coreana), Taekwondo, Hapkido, Tangsoodo, Hosinsul e 20 diversi paesi del mondo comprese numerose province della Korea.

La sontuosa cerimonia di apertura di sabato 13 luglio, con la presenza dei Maestri responsabili delle nazioni iscritte e del Presidente Grand Master Jeong Ho Kim del World Haidong Gumdo Federation e seguita da una raffinata cena di gala, ha ufficializzato l’inizio degli incontri.

Le gare si sono svolte in due distinti momenti: il primo la cui competizione è riservata ai team coreani e un secondo destinato al resto del mondo. I migliori atleti vincitori delle preliminari e dei quarti di finale (Corea e resto del mondo) si affrontando in un’avvincente finale  delle diverse categorie.

La partecipazione prevede classi di bambini (a partire dai 3 anni di età) giovani, adulti e senior.

Le gare sono distinte in categorie individuali: forma tecnica (gumbub), taglio della carta, sword dance (gum- mu) e solo per le cinture nere, taglio del bambù.

Categorie di gruppo: forme, sword dance e taglio della carta.

La finale, avvincente per competitività, concentrazione e grinta, proclama i primi tre migliori allievi del torneo che saranno premiati con medaglie e trofei. Al primo classificato l’onore di essere investito, per i successivi due anni, del grado di “Samurang” con il titolo di campione del mondo.

Le difficoltà durante le gare sono crescenti sia relative al colore della cintura con cui ci si presenta e ci si confronta nella sfida con altri avversari, sia nella capacità di mantenere il focus sull’obiettivo della specifica disciplina perché l’Haidong Gumdo è sinonimo di taglio perfetto stimato da movenze stabili, dinamiche e proficue.

Il Team italiano ha partecipato a tutte le gare in programma ottenendo i seguenti risultati: Sabrina Sozzani Maestra di arti marziali e insegnante di Haidong Gumdo con il Maestro e fratello Fabio Sozzani, ha ottenuto il primo posto nelle forme, il secondo nel taglio bambu e sword dance e il terzo nel taglio carta.

Anche gli allievi hanno ottenuto ottimi risultati: Lorenzo Rossella secondo posto in forme e carta e Marco Ferruzzi primo nelle forme. Della delegazione hanno fatto parte anche l’accompagnatore Cristian Gioia e Alessandro Pastorello.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore