Illuminazione, parte il progetto smart city

Subito dopo le ferie di agosto gli Uffici comunali contatteranno la società affidataria al fine di formalizzare il contratto e quindi concordare i tempi di cantierizzazione

illuminazione led

Nei giorni scorsi gli Uffici comunali hanno proceduto all’affidamento della concessione del servizio di illuminazione pubblica, adeguamento e gestione degli impianti e fornitura di energia elettrica nonché della progettazione e realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica inerenti gli impianti di illuminazione pubblica nel nostro Comune, che avverrà attraverso il sistema della c.d. “Finanza di Progetto”, una forma di partenariato pubblico/privato in cui l’operatore economico si assume tutti gli oneri finanziari per la realizzazione dell’opera pubblica e per la sua gestione.

Si tratta della conclusione di un lungo percorso iniziato alcuni anni fa, allorquando il Comune di Luino intraprese un serrato confronto, dapprima con ENEL Sole spa e successivamente con ENEL Sole srl, al fine di rivedere la disciplina dei rapporti convenzionali in essere, relativi al servizio pubblico locale di gestione della rete di Illuminazione Pubblica.

A conclusione delle trattative, con determinazione n. 1157 in data 31/12/2016, attesi gli accordi relativi alla definizione del Valore Industriale Residuo della rete, si addiveniva al riscatto degli impianti di Illuminazione Pubblica, per €uro 68.010,42 (iva inclusa)

“L’iter amministrativo e di carattere tecnico è stato lungo e complesso” ha affermato l’assessore Dario Sgarbi “ma ha portato il nostro Ente ad assumere un progetto tecnologicamente avanzato che porterà Luino nel futuro. Siamo soddisfatti di poter finire il nostro mandato regalando a Luino questa importante opera che inaugura l’introduzione del concetto di smart city nella nostra città.

Il nuovo impianto, infatti, non solo consentirà di efficientare i consumi energetici, ma sarà anche in grado di mettere in interconnessione la città e gli eventuali servizi che nel tempo si vorranno erogare”.

La riqualificazione della rete consentirà, tra l’altro, di ottenere i seguenti risultati:

  • il rinnovo razionale e programmato degli impianti;
  • la limitazione all’inquinamento luminoso;
  • il risparmio energetico, che i tecnici hanno calcolato in un range tra il 60 ed il 65%;
  • l’economia di gestione degli impianti, attraverso la razionalizzazione dei costi di esercizio e di manutenzione;
  • la realizzazione di un impianto di videosorveglianza adeguato e moderno;
  • l’illuminazione mirata dei passaggi pedonali più a rischio

Subito dopo le ferie di agosto gli Uffici comunali contatteranno la società affidataria al fine di formalizzare il contratto e quindi concordare i tempi di cantierizzazione, mentre l’Amministrazione sta preparando un documento di presentazione del progetto che illustrerà nel prossimo Consiglio Comunale e successivamente in un’assemblea pubblica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore