“La processione della Madonna, una tradizione da non perdere”

Si tratta di una delle ricorrenze più antiche del paese: la sera del 15 agosto la processione sul Verbano con la statua

Tempo libero generica

Giorni di fermento per la piccola Porto Valtravaglia. Il paese che si affaccia sul Verbano si sta preparando per la tradizionale Festa della Madonna e davanti alla Chiesa ci sono già le coccarde, bianche e azzurre.

Generico 2018
foto dall’archivio di Primo Minetti 

«Iva e le altre signore di Porto stanno allestendo la chiesa, in vista della processione di giovedì sera», raccontano Mauro Fiorini, Vittore Agnetti e Luciano Spallon, storici residenti di Porto.

Insieme ad un altro gruppo di cittadini, stanno organizzato una nuova edizione di quella che può essere definita la manifestazione con radici più antiche di questo paese di quasi duemila e cinquecento anime. «Abito qui da quarant’anni e c’è sempre stata», racconta Mauro, «È una ricorrenza molto sentita e molto particolare, sicuramente unica da queste parti».

La sera di Ferragosto infatti, si tiene la processione della Madonna sul lago. Le barche di pescatori partono da Punta Molino, trasportando la statua che durante l’anno si trova nella chiesa parrocchiale. Percorrono il tragitto fino al piccolo porto, per poi dare inizio alla processione per le strade del paese. «È molto caratteristica, alcuni cittadini aprono i cortili e partecipano mettendo lumini sul percorso, inoltre si creano zone per fare riposare i trasportatori», continuano.

In realtà quest’anno, sono ancora alla ricerca dei quattro uomini che porteranno la statua, «ci vuole forza perchè è pesante ma siamo sicuri che li troveremo. La processione farà il seguente giro: Via Battisti, Via roma, Via Castello, poi Via Varese e Piazza della Chiesa. Il mattino invece, ci sarà la benedizione, la Santa Messa e, alla fine, un piccolo aperitivo per i fedeli». Il giorno dopo, venerdì 16 agosto, alle 10 e 15 si terrà anche la messa di San Rocco a Porto.

Generico 2018
 foto dall’archivio di Primo Minetti 

Una ricorrenza sacra, «alla quale teniamo davvero tanto e che non vogliamo lasciare morire» e alla quale si unisce quella più folcloristica della pro loco che dedica quattro giorni di iniziative a San Rocco.

Alla tensostruttura sul lungolago infatti, si terrà la sagra del pesce che avrà inizio già da mercoledì 14 e si concluderà domenica 18 agosto. In particolare, il giorno di Ferragosto, sarà aperta a pranzo e a cena e, dopo la processione, propone una serata danzante.

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 14 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore