Bianchi e Grimoldi: “Massima fiducia nel sindaco Cassani”

Con queste parole i vertici della Lega esprimono il loro sostegno al sindaco Andrea Cassani nelle ore in cui si sta diffondendo la notizia dell'indagine che lo vedrebbe indagato per turbativa d’asta

matteo bianchi

“Conosciamo da tanti anni il sindaco di Gallarate, Andrea Cassani e la sua serietà, competenza e trasparenza: abbiamo la massima fiducia in lui e la massima fiducia nella giustizia, per cui siamo convinti che tutto si chiarirà e Cassani potrà proseguire nel suo lavoro di amministratore per il bene di Gallarate e dei suoi cittadini”.

Con queste parole, in un comunicato congiunto, i vertici della Lega Paolo Grimoldi, segretario della Lega Lombarda, e il deputato Matteo Bianchi, segretario provinciale della Lega a Varese, esprimono il loro sostegno al sindaco Andrea Cassani nelle ore in cui si sta diffondendo la notizia dell’indagine che lo vedrebbe indagato per turbativa d’asta.

 

L’indagine a carico di Cassani nascerebbe dalle ultime dichiarazioni dell’assessore Alessandro Petrone, arrestato a maggio nell’ambito dell’inchiesta “Mensa dei poveri”. Già nelle settimane scorse, prima dell’ultima serie di dichiarazioni rese da Petrone, il sindaco Cassani aveva annunciato di volersi muovere verso il suo ex assessore, parlando di calunnia nei suoi confronti, dopo che Petrone l’aveva chiamato in causa su un’altra partita (l’affidamento dell’incarico per la Variante al Pgt, il piano regolatore di Gallarate).

LEGGI QUI LA NOTIZIA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore