Le parole di Munari ispirano la Giornata dell’albero alla primaria

Il 21 novembre i bambini della Pascoli coinvolgeranno i piccoli delle scuole dell'infanzia nella piantumazione di sei alberi tra il giardino scolastico e quello parrocchiale, aspettando l'open day del 30 novembre

Generico 2018

I bambini della Scuola elementare di Cazzago Brabbia sono pronti a celebrare con nuove piantumazioni la Festa dell’albero, il prossimo 21 novembre, ispirati dalle parole dell’artista e  scrittore Bruno Munari: “L’ albero è l’esplosione lentissima di un seme”.
Come gli alberi anche i bambini crescono rigogliosi e liberi da piccoli semi e giovedì coinvolgeranno nel loro percorso i piccolissimi delle scuole dell’infanzia di Cazzago e di Inarzo che pure parteciperanno alla manifestazione

Per celebrare la Festa dell’albero i bambini metteranno a dimora sei alberi nel giardino dalla scuola e nel vicino prato  parrocchiale (dove già lo scorso anni avevano piantumato dei castagni), accompagnando il lavoro con canti, testi e poesie a tema. Un modo per approfondire e dare voce ai lavori di educazione ambientali portati avanti in classe e anche per iniziare a conoscere i bambini dell’asilo, tutti invitati all’open day della primaria il prossimo sabato 30 novembre, dalle ore 9.30 alle 11.30.

Ai bimbi dell’asilo che parteciperanno all’evento il compito di accendere presepe e albero preparato dagli alunni della Pascoli che poi, come piccoli ciceroni, guideranno la visita agli spazi della scuola prima di proporre delle attività sui progetti in corso: dalla Lingua dei nonni ai laboratori d’arte e musicale. E prima dell’aperitivo offerto dal Comitato genitori, proiezione dei video  realizzato per la “Varese design week 2019” intitolato “Past to future: lo sguardo che educa al bello”.
La scuola primaria Pascoli è in piazza Libertà 1, a Cazzago Brabbia.
Per maggiori info primariacazzagobr@istcomazzate.gov.it oppure 0332 964455.

di
Pubblicato il 18 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore